Mercoledì 22 Settembre 2021 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Usa: Fbi conferma, i resti rinvenuti sono di Gabby Petito

Usa: Fbi conferma, i resti rinvenuti sono di Gabby Petito

 
LONDRA
Gb: Johnson ammette esplicitamente a tv Usa di avere 6 figli

Gb: Johnson ammette esplicitamente a tv Usa di avere 6 figli

 
NEW YORK
Usa, no-vax madre di 4 figli muore a 40 anni di Covid

Usa, no-vax madre di 4 figli muore a 40 anni di Covid

 
BOGOTA'
Migranti: 70mila attraversano confine Colombia-Panama in 8 mesi

Migranti: 70mila attraversano confine Colombia-Panama in 8 mesi

 
WASHINGTON
Biden, non cerchiamo una nuova guerra fredda

Biden, non cerchiamo una nuova guerra fredda

 
BUENOS AIRES
Covid: Argentina allenta restrizioni e riapre agli stranieri

Covid: Argentina allenta restrizioni e riapre agli stranieri

 
PARIGI
Francia: hackerato e postato online il green pass di Macron

Francia: hackerato e postato online il green pass di Macron

 
ROMA
Gigantesco affresco di Saype davanti alla sede Onu di New York

Gigantesco affresco di Saype davanti alla sede Onu di New York

 
ROMA
Afghanistan: 'niente scuola senza le sorelle', protesta social

Afghanistan: 'niente scuola senza le sorelle', protesta social

 
WASHINGTON
Biden parla all'Onu, poi vede leader nuova alleanza Aukus

Biden parla all'Onu, poi vede leader nuova alleanza Aukus

 
TUNISI
Libia: Parlamento ritira fiducia al governo Dbeibah

Libia: Parlamento ritira fiducia al governo Dbeibah

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

In Siberia i resti di un'astronave aliena

Secondo scienziati della fondazione statale russa «Tunguska». Nella zona il 30 giugno 1908 si verificò un'immane esplosione le cui cause non sono mai state accertate
MOSCA - Scienziati della fondazione statale russa «Tunguska» per lo Studio dei Fenomeni Spaziali affermano di aver scoperto in Siberia quelli che appaiono come i resti di un misterioso apparato di origine probabilmente aliena, forse un'astronave andatasi a schiantare quasi un secolo fa in un'area estremamente remota prossima al corso della Tunguska, il fiume che dà il nome all'ente di ricerca.
Lo ha riferito l'agenzia di stampa indipendente «Interfax». In quella stessa zona in effetti il 30 giugno 1908 si verificò un'immane esplosione le cui cause non sono mai state accertate con sicurezza. Si tratta di uno dei principali enigmi scientifici del 900 tuttora irrisolti. I medesimi esperti sostengono di aver trovato nel medesimo sito una roccia dal peso di 50 chilogrammi, anch'essa apparentemente extra-terrestre; campioni ne sono stati inviati ai laboratori di Krasnoyarsk per le analisi del caso. L'esplosione della Tunguska è sempre stata attribuita in via d'ipotesi alla caduta di un gigantesco meteorite; l'eco della deflagrazione seguita al presunto impatto all'epoca fu sentita a diverse centinaia di chilometri di distanza, e risultarono devastati oltre 2.000 chilometri quadrati di taiga, la foresta siberiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie