Sabato 18 Settembre 2021 | 22:50

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Nyt, negoziati su sottomarini nascosti per mesi a Parigi

Nyt, negoziati su sottomarini nascosti per mesi a Parigi

 
WASHINGTON
Alta tensione a Washington, raduno destra a Capitol Hill

Alta tensione a Washington, raduno destra a Capitol Hill

 
TEHERAN
Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

 
PARIGI
Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

 
BUDAPEST
Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

 
NEW YORK
Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

 
JALALABAD
Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

 
Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

 
ROMA
Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

 
PARIGI
Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

 
CITTÀ DEL MESSICO
Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Stop all'estrazione di greggio in Iraq

Gli oleodotti del Sud resteranno fermi per le minacce della milizia del leader estremista sciita Moqtada Sadr. Liberati un ostagggio siriano e due giordani. Infuria la rivolta sciita
IRAQ - Gli oleodotti dell'Iraq meridionale resteranno fermi fino a quando non saranno rientrate le minacce profferite dalla milizia del leader estremista sciita Moqtada Sadr. Lo ha detto un funzionario petrolifero iracheno.
«L'estrazione nei giacimenti meridionali per riempire i serbatoi a Bassora è stata fermata oggi dopo minacce fatte da al Sadr», ha detto il funzionario. L'estrazione «resterà ferma fino a quando le minacce non saranno cessate», ha aggiunto.
La fonte ha detto che miliziani dell'Esercito del Mahdi, di Moqtada Sadr, hanno minacciato di sabotare la produzione della compagnia statale Southern Oil Company, che ha sede a Bassora.
Il funzionario ha detto che il greggio immagazzinato nel terminal sul Golfo a Bassora è sufficiente a garantire le esportazioni per due giorni.
L'Iraq finora esportava 1,9 milioni di barili al giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie