Venerdì 17 Settembre 2021 | 16:02

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Messico: da vulcano Popocatépetl una colonna di fumo di 3 km

Messico: da vulcano Popocatépetl una colonna di fumo di 3 km

 
BERLINO
Germania: elezioni, Merkel sceglie voto per corrispondenza

Germania: elezioni, Merkel sceglie voto per corrispondenza

 
ROMA
Incendi: Usa, a rischio le sequoie della California

Incendi: Usa, a rischio le sequoie della California

 
ROMA
Ft, sul green pass l'Italia sceglie la linea dura

Ft, sul green pass l'Italia sceglie la linea dura

 
ROMA
Migranti: crisi a confine Usa-Messico, 10mila sotto un ponte

Migranti: crisi a confine Usa-Messico, 10mila sotto un ponte

 
MOSCA
Google e Apple rimuovono app Navalny per voto intelligente

Google e Apple rimuovono app Navalny per voto intelligente

 
MOSCA
Russia: seggi aperti in tutto il Paese, si vota fino al 19

Russia: seggi aperti in tutto il Paese, si vota fino al 19

 
ROMA
Di Maio, il G20 sull'Afghanistan si farà

Di Maio, il G20 sull'Afghanistan si farà

 
PECHINO
Spazio: rientrati astronauti cinesi dopo missione record

Spazio: rientrati astronauti cinesi dopo missione record

 
COPENAGHEN
Isole Faroe pronte a rivedere caccia ai delfini dopo le proteste

Isole Faroe pronte a rivedere caccia ai delfini dopo le proteste

 
Greece reports big drop in migration numbers

Greece reports big drop in migration numbers

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Al Qaida all'Italia: «l'ultimatum sta per scadere»

«Le sue cellule a Roma e in Italia sono pronte a colpire a partire dal 15 agosto». Rinnovati gli attacchi e le promesse di morte a Berlusconi. I terroristi chiedono al governo di ritirare le truppe e l'appoggio agli Usa
• «I bersagli sono già definiti» • Le minacce a Berlusconi • Il testo del comunicato con le minacce • Regge la tregua a Nassirya
DUBAI - «Non vi sentirete sicuri nelle vostre case. Ogni luogo sarà un potenziale bersaglio allo scadere della tregua e i bersagli sono già stati definiti», affermano le Brigate di Abu Ahfs al Masri nel nuovo messaggio minatorio indirizzato all'Italia ed apparso su di un sito Internet letto a Dubai.
«La voce delle Brigate risuonerà forte in Italia e sarà udita dal resto dell'Europa. Chiunque abbia violato i musulmani in Iraq e in ogni altro paese musulmano sentirà l'amarezza della sofferenza del popolo musulmano», prosegue ancora la dichiarazione del gruppo i cui legami con la rete di Al Qaida sono ancora da chiarire secondo gli Stati Uniti.
L'ultimatum di 15 giorni all'Italia per lasciare l'Iraq era stato dato il primo agosto scorso con una dichiarazione pubblicata dal giornale arabo con base a Londra, Al Quds al Arabi.
«Stiamo mobilitando le nostre cellule dappertutto a Roma e in altre città italiane e diamo a Berlusconi 15 giorni di tempo per ritirarsi dall'Iraq», affermava il messaggio.
«Dopo di allora non saremo più responsabili per qualsiasi perdita di vite umane», proseguiva la dichiarazione, che era stata fatta avere all'agenzia Reuters prima della sua pubblicazione.
«Vi abbiamo già mandato un precedente messaggio chiedendovi di ritirarvi dall'Iraq il più presto possibile ma ancora non abbiamo visto nulla... ed è per questo che il linguaggio del sangue è in cammino verso di voi», aggiungeva la dichiarazione in lingua araba, indirizzato a Berlusconi e firmata, come quella di oggi, dalle Brigate Abu Hafs al Masri, organizzazione Al Qaida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie