Sabato 18 Settembre 2021 | 20:07

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Nyt, negoziati su sottomarini nascosti per mesi a Parigi

Nyt, negoziati su sottomarini nascosti per mesi a Parigi

 
WASHINGTON
Alta tensione a Washington, raduno destra a Capitol Hill

Alta tensione a Washington, raduno destra a Capitol Hill

 
TEHERAN
Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

 
PARIGI
Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

 
BUDAPEST
Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

 
NEW YORK
Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

 
JALALABAD
Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

 
Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

 
ROMA
Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

 
PARIGI
Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

 
CITTÀ DEL MESSICO
Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Iraq senza pace: bombe sulle chiese cristiane

Luoghi di culto cristiano obiettivo delle ultime ore a Baghdad e Mosul. Dalla mattinata continuano gli attacchi contro obiettivi militari e popolazione e lo stillicidio dei rapimenti • Falluja: 10 morti e 40 feriti • Autobomba a Mossul, 5 morti e 50 feriti • Bomba a Baghdad, 2 morti e 2 feriti
BAGHDAD - Una quarta esplosione è avvenuta nei pressi di una chiesa a Baghdad, in quello che appare un attacco coordinato contro i luoghi di culto cristiani in Iraq. In precedenza si era avuta notizia di attacchi, forse suicidi, contro altre quattro chiese: tre a Baghdad e una a Mossul, con almeno due morti e diversi feriti.
La quarta chiesa presa di mira si trova nella zona sud-orientale della capitale irachena.
Secondo testimoni, in quest'ultimo attacco si è avuto almeno un morto.

Almeno due persone sono rimaste uccise, a Baghdad, nell'esplosione dei primi due ordigni, forse autobombe, accanto ad altre due chiese cristiane. Lo hanno detto fonti militari americane e fonti mediche. Le esplosioni hanno distrutto alcune automobili e innalzato colonne di fumo.
La prima esplosione è avvenuta fuori da una chiesa armena in una zona della capitale abitata da molti cristiani.
La seconda esplosione, fuori da un'altra chiesa cristiana, ha ucciso due persone, secondo l'autista di una autoambulanza. Secondo fonti della sicurezza irachena, gli attacchi sono stati fatti da due kamikaze.
Secondo l'autista dell'ambulanza e testimoni, la seconda chiesa presa di mira, dove ci sono stati i due morti e numerosi feriti, è una chiesa cattolico siriana. Entrambe le chiese si trovano nel quartiere Karrada.
Sul luogo della prima esplosione una fonte militare americana ha detto di aver trovato i frammenti di una bomba di mortaio. Questa esplosione ha fatto alcuni feriti ma probabilmente nessun morto, secondo questa fonte.

Due autobombe esplose oggi anche davanti a una chiesa cristiana a Mossul, in Iraq settentrionale, facendo alcune vittime. Lo ha detto il comandante della polizia locale.
L'ufficiale, Mohammad Amar Taha, ha detto che le autobombe sono esplose verso le 19.15 locali (le 17.15 italiane) davanti alla chiesa Mar Polis, nel quartiere Al Mohandessin, nel centro della città situata 370 chilometri a nord di Baghdad.

In Iraq ci sono circa 800.000 cristiani, la maggior parte dei quali vive a Baghdad.
I cristiani sono circa il 3 % della 23 milioni di iracheni, suddivisi in maggioranza tra cattolici e ortodossi. Nel paese sono presenti anche i protestanti, in numero inferiore rispetto alle altre due confessioni, in quanto arrivati solo da pochi anni.
Nazione a maggioranza musulmana, l'Iraq conta una forte presenza di sciiti, che sono la confessione maggioritaria con circa il 63% della popolazione, seguiti dai sunniti che rappresentano il 34%.
Tra le popolazioni curde, stanziate nel Nordest dell'Iraq e contano circa 4 milioni di persone, si trovano ancora pochissimi ebrei, ma la comunità cristiana è tuttora presente. Nel paese sono presenti anche i cristiani Assiri che hanno ripreso a sperare di poter vivere la loro specificità religiosa e culturale dopo la caduta di Saddam.
Molto variegata la presenza dei cattolici: sono poco meno di 800 mila, tra caldei (700 mila), latini (2.500), siro-antiocheni (75.000) e armeni (2 mila). La popolazione Caldea rappresenta il terzo gruppo etnico in Iraq, dopo arabi e curdi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie