Domenica 26 Settembre 2021 | 16:18

NEWS DALLA SEZIONE

REYKJAVIK
In Islanda nuovo parlamento composto da maggioranza donne

In Islanda nuovo parlamento composto da maggioranza donne

 
BERLINO
Germania: Baerbock vota, più voti ai Verdi per svolta Paese

Germania: Baerbock vota, più voti ai Verdi per svolta Paese

 
ROMA
Di Maio, il G20 sull'Afghanistan nelle prossime settimane

Di Maio, il G20 sull'Afghanistan nelle prossime settimane

 
CALCUTTA
India: arriva il ciclone Gulab, decine di migliaia evacuati

India: arriva il ciclone Gulab, decine di migliaia evacuati

 
ROMA
Ruanda: Bagosora il 're del genocidio' muore in carcere

Ruanda: Bagosora il 're del genocidio' muore in carcere

 
TEL AVIV
Almeno 4 palestinesi uccisi da esercito Israele

Almeno 4 palestinesi uccisi da esercito Israele

 
BERLINO
Germania: aperti i seggi per le elezioni legislative

Germania: aperti i seggi per le elezioni legislative

 
WASHINGTON
Global Citizen, ovazione al Central Park per Harry e Meghan

Global Citizen, ovazione al Central Park per Harry e Meghan

 
NEW YORK
Harry e Meghan all'Onu, incontro con Guterres

Harry e Meghan all'Onu, incontro con Guterres

 
PARIGI
Francia: presidenziali, niente primarie per i Républicains

Francia: presidenziali, niente primarie per i Républicains

 
ALGHERO
Puigdemont, torneremo ad Alghero da Repubblica libera

Puigdemont, torneremo ad Alghero da Repubblica libera

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

«Estremisti ebrei contro la Spianata delle Moschee»

Il grido d'allarme lanciato ieri dal ministro della sicurezza interna israeliano. Cresce la tensione nei territori contro Arafat. Per stasera organizzata una catena umana ebraica contro il ritiro da Gaza
GERUSALEMME - Il grido d'allarme lanciato ieri dal ministro della sicurezza interna israeliano, Tzahi Hanegbi, stando al quale estremisti ebrei minacciano di colpire la Spianata delle Moschee, nella città vecchia di Gerusalemme, ha oggi ampia eco non solo sui media locali ma anche in seno al governo del premier Ariel Sharon.
Diversi ministri, secondo quanto ha riferito la radio statale, hanno chiesto che siano rafforzati i poteri dello Shin-Bet, il servizio segreto di sicurezza, e che si ricorra nei confronti di gruppi religiosi ultranazionalisti anche agli arresti amministrativi, una misura che risale all'epoca del mandato britannico e che permette di imprigionare una persona senza processo in nome della sicurezza dello stato.
Tra gli scenari che lo Shin-Bet ritiene possibili c'è anche quello di un attacco suicida o della caduta di un aereo imbottito di esplosivi su fedeli musulmani in preghiera nella Spianata - terzo Luogo Santo del mondo islamico - o l'assassinio di un leader religioso musulmano.
Nell'intento di questi estremisti, la distruzione della Spianata infurierebbe l'intero mondo musulmano contro Israele, impedirebbe il piano di ritiro da Gaza e da aree della Cisgiordania del premier Ariel Sharon e provocherebbe una guerra apocalittica contro lo stato ebraico che si concluderebbe con l'arrivo del Messia.
Intanto le forze che in Israele sono ostili al piano di ritiro hanno organizzato per stasera una catena umana che dovrebbe congiungere il gruppo di insediamenti di Gush Katif, nella Striscia, col Muro del Pianto a Gerusalemme est. Gli organizzatori prevedono la partecipazione di almeno centomila persone, in gran parte coloni, e di numerosi deputati del Likud e di partiti religiosi e di estrema destra.

CONTINUA LA TENSIONE NEI TERRITORI - Qui la crisi scoppiata in seno all'Autorità nazionale palestinese (Anp), in special modo nelle file di Al Fatah, la maggiore organizzazione palestinese al comando di Yasser Arafat, non sembra ancora rientrare.
Secondo il capo del servizio informazioni delle forze armate israeliane, generale Aharon Zeev (Farkas), Arafat, davanti alla richiesta di riforme e di una lotta contro la corruzione, sta cercando di guadagnare tempo per arrivare alle elezioni presidenziali americane il prossimo novembre nella speranza che si concludano con la sconfitta del presidente George W. Bush, aspro critico dell'anziano rais palestinese.
Fonti stampa palestinesi hanno denunciato l'esistenza di una forte campagna di pressioni e di intimidazioni sui giornalisti di Gaza da parte di forze in prevalenza legate a Arafat che non vogliono che si parli della crisi in seno all'Anp e delle critiche che sono rivolte alla dirigenza palestinese.
Un soldato israeliano è stato ferito al petto in modo grave da un cecchino palestinese vicino all'insediamento di Neve Dekalim, nella striscia di Gaza. Elicotteri israeliani hanno colpito con razzi uno stabile, risultato vuoto, nel quartiere Zeitun di Gaza City. Sono stati feriti lievemente due passanti.

PREMIER SHARON DAVANTI A CONTESTAZIONE INTERNA - Membri del Likud, il partito di cui Sharon è il leader, si riuniranno stasera a Tel Aviv per una prova di forza volta a mostrare al premier che non gli sarà permesso di dar vita a un governo di unità nazionale con la partecipazione dei laburisti e dello Shinui (partito laico di centro liberale). E' prevista anche la partecipazione del ministro degli esteri, Silvan Shalom, e di quello senza portafoglio Uzi Landau, che si oppone duramente al piano di ritiro da Gaza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie