Sabato 18 Settembre 2021 | 16:31

NEWS DALLA SEZIONE

TEHERAN
Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

Iran: Khamenei, atleti non stringano la mano agli israeliani

 
PARIGI
Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

 
BUDAPEST
Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

Ungheria: al via le primarie dell'opposizione per sfidare Orban

 
NEW YORK
Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

Usa: ragazza scomparsa, sparito anche il fidanzato

 
JALALABAD
Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

Afghanistan: diversi attentati a Jalalabad, almeno 2 morti

 
Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

 
ROMA
Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

 
PARIGI
Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

Conclusa messa in sicurezza di Notre Dame, via al restauro

 
CITTÀ DEL MESSICO
Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

Venezuela:Maduro in Messico,prima volta estero da taglia Usa

 
ISLAMABAD
Afghanistan: commissario Onu a Pakistan, accettate rifugiati

Afghanistan: commissario Onu a Pakistan, accettate rifugiati

 
WASHINGTON
11/9: processo a Guantanamo sospeso a causa Covid

11/9: processo a Guantanamo sospeso a causa Covid

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Turchia - Deraglia treno: oltre cento morti

Il bilancio provvisorio sulla tratta Istanbul-Ankara è di 139 vittime e 57 feriti (oltre 40 i dispersi). Il treno ad «alta velocità» era in funzione da giugno
ANKARA - Il deragliamento del treno Istanbul-Ankara avvenuto questa sera, nei pressi della cittadina di Pamukova, è stato il più grave incidente ferroviario mai avvenuto in Turchia. Il bilancio, per ora almeno, è di 139 morti e 57 feriti (ma oltre 40 persone sono ancora disperse). Le cause sono ancora in via di accertamento e per ora non si esclude alcuna ipotesi.
La scena del luogo del deragliamento mostrava quattro vagoni coricati e accavallati l'uno sull'altro, con ampi squarci (mentre la locomotiva non è deragliata), corpi umani sanguinanti sul terreno, urla di dolore, di terrore o di richiesta di aiuto, valigie aperte, vetri infranti e rottami sparpagliati e mescolati agli effetti personali degli sfortunati passeggeri del treno.
Sul luogo sono stati trovati subito i corpi senza vita di 108 persone, morte sul colpo, mentre altre sono state raccolte ferite e sono morte successivamente.
Si teme che il bilancio delle vittime sia destinato a salire, dato che tra i feriti ve ne sono molti in gravi condizioni e dato che si teme che alcune delle 40 persone disperse, oltre a quelle che sono andate via subito dalla scena del disastro, alcune possano essere rimaste tra le lamiere.
Il treno era ad «alta velocità» ed aveva cominciato ad operare solo il 4 giugno scorso, ma a quanto hanno dichiarato le autorità ferroviarie turche «la velocità non c'entra nulla con l'incidente di questa sera».
«In quella tratta il treno doveva andare a velocità ridotta e, a quella velocità ridotta, quell'incidente non dovrebbe poter avvenire. Non è normale», ha dichiarato il direttore generale delle ferrovie turche, Suleyman Karaman.
Il conduttore del treno si è difeso: «Stavamo andando a velocità normale. Non riusciamo a capire cosa sia successo improvvisamente».
Un passeggero di nome Orgun Agabey ha affermato invece di avere avuto l'impressione che il treno andasse a velocità eccessiva sulle curve, ma è stato smentito dal responsabile dell'unità di crisi creata oggi al ministero dei trasporti, Muammer Turker, secondo cui «l'incidente non è connesso alla velocità, dato che in quella tratta il treno andava alla stessa velocità dei treni normali».
Un professore di trasporti, Aydin Erel, che ha affermato in Tv di avere avvertito sin dal 4 giugno che «quel treno ad alta velocità fatto viaggiare su binari di vecchio tipo non può essere sicuro».
Si fanno varie ipotesi e non si esclude ovviamente nemmeno quella di un attentato, dati i recenti tentativi di attentati ad opera di gruppi di estrema sinistra durante il vertice della Nato dii Istanbul a fine giugno (quando una bomba esplosa per errore provocò quattro morti su un autobus e quando una piccola bomba del tipo denominato booby trap fu trovata su un aereo appena atterrato dopo un volo interno).
«Si stanno facendo varie ipotesi ed anche speculazioni, ma niente si può dire prima di una indagine tecnica"- ha detto lo stesso Turker.
Lucio Leante

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie