Martedì 21 Settembre 2021 | 04:15

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

 
Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

 
ROMA
Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

 
WASHINGTON
Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

 
BRUXELLES
Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

 
ROMA
Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

 
LONDRA
Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

 
KIGALI
Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

 
NEW YORK
Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

 
ROMA
Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

 
MOSCA
Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Cipro, Nicosia offre ritiro truppe da linea verde

Il ritiro riguarda la capitale, il punto dove i soldati delle due parti sono più vicini, e le aree nel sud-est di Dherynia e Strovilia. Fredda la reazione dei turco-ciprioti
NICOSIA - Offensiva diplomatica del governo greco-cipriota, dopo che il suo elettorato aveva bocciato il referendum sul piano di Kofi Annan per la riunificazione dell'isola alla vigilia dell'ingresso nell'Ue.
Nicosia ha offerto di ritirare le truppe da lunghi tratti della linea verde che dal 1974 segna il confine con l'entità turco-cipriota a nord. Il ritiro riguarda la capitale, il punto dove i soldati delle due parti sono più vicini, e le aree nel sud-est di Dherynia e Strovilia.
L'offerta, che rientra in un pacchetto di misure volte ad accrescere la fiducia reciproca con i turco-ciprioti, è comunque condizionata alla reciprocità con la parte turca.
Nicosia propone anche di ridurre drasticamente le manovre militari e di creare un'area smilitarizzata profonda due chilometri su entrambi i lati della linea verde di 180 chilometri. Inoltre i greco-ciprioti si sono impegnati unilateralmente a bonificare dalle migliaia di mine che vi aveva collocato tutta l'area cuscinetto sorvegliata dall'Onu.
Dai turco-ciprioti è arrivata una reazione fredda. «Le proposte rappresentano un diversivo rispetto alle vere questioni», ha dichiarato il primo ministro Mehmet Ali Talat, osservando che gli stessi risultati potevano essere ottenuti appoggiando il piano di Annan. Più cauto il ministro degli Esteri turco Abdullah Gul, che ha detto che le proposte saranno valutate insieme ai turco-ciprioti prima di prendere una decisione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie