Sabato 25 Settembre 2021 | 00:27

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Afghanistan: Usa varano deroghe a sanzioni per aiuti umanitari

Afghanistan: Usa varano deroghe a sanzioni per aiuti umanitari

 
WASHINGTON
Canada: Chiesa cattolica chiede scusa per abusi su nativi

Canada: Chiesa cattolica chiede scusa per abusi su nativi

 
L'AVANA
Cuba: liberata dopo breve detenzione la dissidente Soler

Cuba: liberata dopo breve detenzione la dissidente Soler

 
BOLOGNA
Zaki: Amnesty, preoccupati e preparati a scenario peggiore

Zaki: Amnesty, preoccupati e preparati a scenario peggiore

 
ROMA
Germania: sondaggio, è testa a testa tra Cdu e Spd

Germania: sondaggio, è testa a testa tra Cdu e Spd

 
GINEVRA
Siria: Onu, oltre 350.000 morti documentati

Siria: Onu, oltre 350.000 morti documentati

 
NEW YORK
Wsj, accordo con Usa, Lady Huawei potrà tornare in Cina

Wsj, accordo con Usa, Lady Huawei potrà tornare in Cina

 
ROMA
Sudafrica: Zuma dimesso da ospedale, sconterà pena a casa

Sudafrica: Zuma dimesso da ospedale, sconterà pena a casa

 
NEW YORK
Di Maio, 2021 anno record export, meglio di Francia-Germania

Di Maio, 2021 anno record export, meglio di Francia-Germania

 
WASHINGTON
Biden, 20 milioni americani hanno diritto a terza dose ora

Biden, 20 milioni americani hanno diritto a terza dose ora

 
SASSARI
Giudice libera Puigdemont, ma dovrà restare in Sardegna

Giudice libera Puigdemont, ma dovrà restare in Sardegna

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'Ue prevede una crescita del pil nella zona dell'euro

Nel secondo trimestre 2004 crescita tra lo 0,3% e lo +0,7%, mentre per il terzo trimestre ha rivisto leggermente al ribasso la stima fatta a giugno. Nel primi tre mesi, la Grecia ha registra il tasso più alto di crescita (+2,9%). Il tasso più basso a Cipro e in Austria (+0,2%). In Italia aumento dello 0,4%
BRUXELLES - La Commissione Ue continua a prevedere una crescita del Prodotto interno lordo (Pil) della zona dell'euro compresa tra +0,3% e +0,7% nel secondo trimestre 2004, mentre per il terzo trimestre ha rivisto leggermente al ribasso la stima fatta a giugno. Per i prossimi tre mesi, la direzione generale degli affari monetari ed economici della Commissione prevede una crescita del Pil stabile tra lo 0,3% e lo 0,7%, contro la forchetta +0,4%/+0,8%, indicata il primo giugno scorso.
Nel primo trimestre 2004 il Prodotto interno lordo è cresciuto dello 0,6% nella zona dell'euro e nella Ue-25, rispetto allo 0,4% e allo 0,5% registrato negli ultimi tre mesi del 2003. Lo rileva Eurostat.
Rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, il Pil è cresciuto dell'1,3% nella zona dell'euro e dell'1,7% nell'Unione a 25, dopo un +0,7% e un +1,1% nel precedente trimestre.
Nel primi tre mesi del 2004, tra gli Stati per i quali sono disponibili cifre, la Grecia registra il tasso più alto di crescita (+2,9%), seguita da Lituania (+1,4%), Estonia (+1,2%), Francia (+0,8%), Belgio, Olanda, Finlandia e Gran Bretagna (+0,7% ognuno). Il tasso più basso è stato registrato in Cipro e Austria (+0,2%).
L'Italia ha registrato un aumento dello 0,4% del Pil nel primo trimestre su base congiunturale e dello 0,8% su base annua.
Eurostat rileva che nel periodo considerato i consumi privati sono aumentati dello 0,6% in entrambe le aree, mentre gli investimenti sono calati allo 0,2% in Eurolandia e allo 0,3% nell'Unione a 25, contro rispettivamente +0,8% e +1,1% del precedente trimestre. In aumento le esportazioni: all'1,5% nella zona dell'euro e all'1,2% nella Ue-25 (+0,3% e +0,5% rispettivamente nell'ultimo trimestre 2003). Al contrario, le importazioni sono diminuite allo 0,9% nella zona dell'euro e allo 0,5% nella ue-25 (+1,4% e +1,7% nel precedente trimestre).
Tra gli Stati membri per i quali esistono dati, il tasso di aumento dei consumi privati oscilla tra lo 0,0% della Germania al +13,6% di Cipro. Le esportazioni aumentano del 4,6% in Germania mentre calano del 10,9% in Grecia, registrando un vero e proprio tonfo. Le importazioni aumentano particolarmente in Lituania (+3,6%) e diminuiscono in modo molto forte in Irlanda (-10,8%).
Nel primo trimestre dell'anno, il Pil Usa è cresciuto dell'1%, in Giappone dell'1,4%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie