Martedì 21 Settembre 2021 | 01:15

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

 
Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

 
ROMA
Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

 
WASHINGTON
Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

 
BRUXELLES
Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

 
ROMA
Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

 
LONDRA
Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

 
KIGALI
Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

 
NEW YORK
Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

 
ROMA
Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

 
MOSCA
Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Medio Oriente - Attentato a fermata bus, un morto

Nel centro di Tel Aviv; ferite altre 21, quattro delle quali in condizioni serie. L'attentato, il primo in Israele dal 14 marzo scorso, è stato rivendicato dalle Brigate Al Aqsa, il gruppo armato palestinese vicino al movimento Al Fatah, del capo dell'Anp Yasser Arafat
TEL AVIV - Un attentato a una fermata dell'autobus nel centro di Tel Aviv ha provocato questa mattina la morte di una persona e il ferimento di almeno altre 21, quattro delle quali in condizioni serie.
L'attentato, il primo in Israele dal 14 marzo scorso, è stato rivendicato dalle Brigate Al Aqsa, il gruppo armato palestinese vicino al movimento Al Fatah, del capo dell'Anp Yasser Arafat.
Una bomba è esplosa alle 7.10 del mattino, nell'ora di punta (la domenica è un giorno lavorativo in Israele), pochi secondi dopo che il bus 26 aveva lasciato la fermata di via Har Tsion, ha indicato la polizia di Tel Aviv. Non si è trattato di un attacco kamikaze. Se fosse esploso mentre il bus era fermo, l'ordigno avrebbe potuto causare una strage. L'unica persona uccisa dalla bomba era una giovane arruolata nel servizio medico dell'esercito israeliano: Maayan Naim, 19 anni di età, di un sobborgo meridionale di Tel Aviv, è arrivata troppo tardi in ospedale, dove è stata diagnosticata solo la sua morte.
La bomba, ha indicato il capo della polizia di Tel Aviv Yossi Sedfbon era stata nascosta dietro a un cespuglio, accanto alla fermata.
Schlomi Ben Amo, che seguiva il bus nella propria auto, ha detto di «avere visto una soldatessa proiettata per aria» dall'esplosione. «La gente era isterica, e tutto volava per aria» ha raccontato. Un passeggero del bus, Yarden Brihon, ha detto che l'esplosione si è verificata «un secondo dopo che avevamo lasciato la fermata: una donna incinta accanto a me è crollata per terra. L'autista ha aperto le porte, siamo corsi fuori». «Ho visto una giovane soldatessa per terra: le ho gridato 'parlami, parlamì: ha bisbigliato qualcosa e ha perso conoscenza» ha riferito un altro testimone.
L'ultimo attentato contro la popolazione civile israeliana si era verioficato il 14 marzo nel porto di Ashdod. Due kamikaze si erano fatti esplodere uccidendo 10 persone. L'attentato era stato rivendicato da Al Aqsa e da Hamas.
Quello di questa mattina è il primo attentato a Tel Aviv da oltre un anno. L'ultimo si era verificato nell'aprile 2003, quando un giovane inglese di origine pachistana si era fatto esplodere in un bar sul lungomare della città. Nel gennaio dello scorso anno 23 persone erano state uccise in un attentato kamikaze a pochi metri dalla fermata dell'autobus colpita oggi.
Due giorni fa in un parere reso pubblico all'Aja la corte di giustizia internazionale ha dichiarato illegale la "barriera di sicurezza" che Israele sta costruendo attorno alla Cisgiordania per impedire le infiltrazione dei terroristi palestinesi.
Secondo il viceministro della difesa Zeev Boim è probabile che i palestinesi responsabili dell'attentato siano arrivati a Tel Aviv passando dalle aree in cui la barriera non è stata ancora costruita.
Le brigate Al Aqsa - un gruppo armato inserito nella lista dei movimenti del terrorismo internazionale da Usa e Ue - che hanno rivendicato l'attentato hanno indicato di avere voluto vendicare la morte di diversi loro miliziani e di due comandanti locali uccisi in scontri con i militari israeliani nelle ultime settimane a Gaza e in Cisgiordania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie