Giovedì 16 Settembre 2021 | 17:40

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Afghanistan: prima riunione di governo dei Talebani

Afghanistan: prima riunione di governo dei Talebani

 
Libano:esplosione Beirut, mandato di arresto per ex ministro

Libano:esplosione Beirut, mandato di arresto per ex ministro

 
MADRID
Vaccini: Spagna, ok a terza dose per ospiti centri anziani

Vaccini: Spagna, ok a terza dose per ospiti centri anziani

 
BOLZANO
Austria,stop sussidi a chi rifiuta posto per obbligo vaccini

Austria,stop sussidi a chi rifiuta posto per obbligo vaccini

 
BOLOGNA
Zaki: la sagoma di Patrick alla laurea del suo master

Zaki: la sagoma di Patrick alla laurea del suo master

 
ROMA
Danimarca vieta agli ergastolani di avere nuove relazioni

Danimarca vieta agli ergastolani di avere nuove relazioni

 
LONDRA
Gb: media, dopo rimpasto Johnson mira a voto anticipato nel 2023

Gb: media, dopo rimpasto Johnson mira a voto anticipato nel 2023

 
ROMA
Ecuador: Lasso nomina nuovi ministri Agricoltura e Welfare

Ecuador: Lasso nomina nuovi ministri Agricoltura e Welfare

 
MADRID
Spagna: allerta su isola di La Palma per attività vulcanica

Spagna: allerta su isola di La Palma per attività vulcanica

 
LONDRA
Johnson, alleanza con Usa-Australia pilastro strategico

Johnson, alleanza con Usa-Australia pilastro strategico

 
NEW DELHI
India: Delhi città più pericolosa per le donne nel 2020

India: Delhi città più pericolosa per le donne nel 2020

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Per il crack Enron, Lay rischia 175 anni di galera

E' stato accusato formalmente di frode finanziaria, cospirazione finalizzata alla frode e di falsa comunicazioni agli istituti bancari. L'ex presidente però si professa innocente
NEW YORK - Si è stretto, inesorabile, il cerchio intorno ai vertici di Enron, la società energetica texana in bancarotta dal dicembre 2001 e considerata la "madre di tutti gli scandali". Il suo ex presidente, Kenneth Lay, finisce alla sbarra con 11 capi di imputazione che potrebbero costargli, se condannato, 175 anni di reclusione oltre al pagamento di penali per 5,75 milioni di dollari.
Lay - che si è dichiarato innocente ed è libero dietro il pagamento di una cauzione di 500.000 dollari stabilità dal giudice della Corte federale di Huston, Mary Milloy - è stato accusato formalmente di frode finanziaria, cospirazione finalizzata alla frode e di falsa comunicazioni agli istituti bancari all'interno di «uno schema» strutturato per fuorviare gli investitori che prevedeva anche la «manipolazione dei risultati trimestrali» della società energetica.
A queste contestazioni - in arrivo dalla magistratura penale - vanno poi aggiunte quelle della Sec, l'organo di vigilanza della Borsa statunitense, la quale ha presentato un'azione legale di natura civile per insider trading e frode finanziaria.
Secondo quanto sostenuto nella causa civile avanzata dalla Securities and Exchange Commission, nel corso del 2001, Lay avrebbe fornito alle autorità «numerose comunicazioni false e fuorvianti riguardo le reali condizioni finanziarie di Enron» poi finita in bancarotta. L'azione legale avanzata dalla Sec inoltre - punta a riottenere 90 milioni di dollari guadagnati irregolarmente da Lay vendendo pacchetti azionari di Enron quando era perfettamente a conoscenza della reale situazione della sua azienda.
DOPO FASTOW E SKILLING CROLLA CUPOLA. Al termine di due anni e mezzo di indagini serrate e controlli incrociati condotti dalle principali autorità statunitensi - dal Dipartimento di Giustizia all' Authority di Borsa, fino al Fbi - anche la cupola della società riceve il conto, per il suo comportamento, da parte degli inquirenti.
Una dopo l'altra, le figure di spicco dell'azienda di Houston hanno preso la via delle aule di tribunale. Ultimo in ordine di tempo, lo scorso febbraio, era stato Jeffrey Skilling, ex amministratore delegato di Enron cui le autorità avevano contestato ben 36 capi di imputazione legati a frode, "insider trading" (per 63 milioni di dollari) e reati connessi. L'incriminazione formale di Skilling era giunta dopo l'ammissione di colpa per frode dell'ex direttore finanziario di Enron, Andrew Fastow, altro pezzo da novanta del gruppo cui, Kenneth Lay ha rovesciato le maggiori responsabilità per il crack dell'azienda.
Nello scorso inverno Fastow aveva patteggiato con gli inquirenti (con i quali l'ex manager ha acconsentito a collaborare) che gli aveva concesso la possibilità di scontare una reclusione a dieci anni e il pagamento di una penale da ventitre milioni di dollari. Se condannato in sede giudiziaria, gli anni non sarebbero stati meno di venti e i milioni di dollari forse anche di più.
PRESIDENTE BUSH PRENDE DISTANZE DA LAY. L'incriminazione di Lay, attesa da giorni , non ha mancato di riverberarsi sulla Casa Bianca, a causa dei legami avuti in passato da George W. Bush e l'ex capo della Enron. Il portavoce di Bush, Scott McClellan ha osservato come il presidente e Lay non si sono più parlati da molto tempo rubricando la loro amicizia al livello di passeggera.
L'azienda energetica del Texas ha rappresentato, negli scorsi anni, un'importante fonte d'appoggio finanziario: Bush ha complessivamente ricevuto oltre 550 mila dollari dalla Enron, dai suoi dipendenti e dalle loro famiglie. Più che da qualunque altra azienda nella sua carriera politica.
Gianluca Angelini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie