Martedì 21 Settembre 2021 | 10:44

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

Usa: morti per Covid superano quelli della Spagnola

 
Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

Libano: il parlamento concede la fiducia al nuovo governo

 
ROMA
Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

Amazzonia: ong, ad agosto maggiore deforestazione da 10 anni

 
WASHINGTON
Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

Usa: sparatoria in scuola Virginia, due feriti

 
BRUXELLES
Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

Von der Leyen, la Francia trattata in modo inaccettabile

 
ROMA
Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

Afghanistan: in preparazione cerimonia insediamento governo

 
LONDRA
Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

Covid: casi in Gb risalgono a 36.000, ma morti e ricoveri calano

 
KIGALI
Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

Ruanda: lo 'Schindler africano' condannato a 25 anni

 
NEW YORK
Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

Casa Bianca, gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

 
ROMA
Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

Onu: Bolsonaro a NY, pizza in strada perché non vaccinato

 
MOSCA
Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

Candidati filo-Cremlino vincono in tutti i collegi di Mosca

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Sistemi antimissile sui jet civili israeliani

Drastiche misure di sicurezza per la "El Al" all'aeroporto Heathrow di Londra, mentre i capi dell'intelligence britannica propongono di "blindare" il centro della capitale
LONDRA - L'aula del Parlamento racchiusa in una "bolla" di vetro antiproiettile, decine di strade nel cuore di Londra chiuse al traffico e un massiccio potenziamento della sicurezza attorno a Westminster: è stato già definito lo «scenario da incubo», che però potrebbe presto diventare realtà se i capi dell'intelligence britannica riusciranno a imporre la loro volontà sui politici.
Gli esperti dell'anti-terrorismo chiedono il più grande riesame della sicurezza nella storia del Paese per prevenire eventuali attentati nel cuore di Londra, scrive oggi il domenicale "The Observer". Si tratterebbe di costituire una cosiddetta zona "sterile" di sicurezza, attorno a vaste aree del centro di Londra, con chiusura al traffico di decine di strade nonché schermatura con vetri blindati di tutta l'aula dei dibattiti del Parlamento.
Nei prossimi giorni, anticipa l'Observer, verrà inviata ai Comuni una versione preliminare del rapporto degli esperti, che conterrà probabilmente misure specifiche per la stessa Camera dei deputati, oltre alla barriera di vetri antiproiettile installata di recente per dividere l'aula dalla galleria.
Sull'altare della sicurezza, il Governo è pronto a sacrificare la libera circolazione dei cittadini e questa volta, commenta il giornale, le misure saranno molto più drastiche rispetto a quelle prese per proteggere la City all'apice della campagna terroristica dell'Irish republican army (Ira).
Sembra infatti che Scotland Yard voglia chiudere al traffico (autobus e taxi esclusi) tutte le strade vicine ai ministeri chiave di Whitehall, come quelli degli Esteri, della Difesa e della Salute. Nello stesso tempo, la zona di Westminster potrebbe diventare una grande isola pedonale, mentre la zona "sterile" rischierebbe di estendersi da Trafalgar Square fino a Millbank, dove ha sede il servizio di intelligence interna MI5.
Di fronte a questo «scenario da incubo», i liberal-democratici hanno già dichiarato che misure simili non sarebbero giustificate. «Capisco la pressione che spinge a prendere tutte le misure possibili per proteggere dal terrorismo gli uffici governativi, il Parlamento ed i leader del Paese - ha commentato Simon Hughes, dei liberal democratici -. Ma la chiusura delle strade nelle vicinanze di Westminster invierebbe un segnale sbagliato e in questa fase sarebbe una reazione esagerata».
In attesa di vedere chi vincerà, è emerso oggi che la compagnia aerea israeliana El Al sarà la prima a volare dall'aeroporto di Heathrow con aerei equipaggiati con sofisticati sistemi antimissile per proteggersi da eventuali attentati terroristici da terra. I servizi di sicurezza israeliani, scrive oggi il domenicale "The Sunday Times", considerano Heathrow ad «alto rischio» e temono in particolare possibili attacchi con potenti armi lanciamissili portatili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie