Giovedì 23 Settembre 2021 | 02:26

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Covid: Usa, ok Fda a terza dose Pfizer da 65 anni in su

Covid: Usa, ok Fda a terza dose Pfizer da 65 anni in su

 
ROMA
'Democrazia, chiave dell'Europa del futuro'

'Democrazia, chiave dell'Europa del futuro'

 
PARIGI
Eliseo, Biden e Macron si vedranno in Europa a ottobre

Eliseo, Biden e Macron si vedranno in Europa a ottobre

 
BRUXELLES
Vaccini: nuova partnership Ue-Usa, 70% copertura entro 2022

Vaccini: nuova partnership Ue-Usa, 70% copertura entro 2022

 
TRIPOLI
Libia: Haftar sospende le proprie funzioni militari

Libia: Haftar sospende le proprie funzioni militari

 
ROMA
Dipinto di Frida Kahlo all'asta valutato a 30 milioni di dollari

Dipinto di Frida Kahlo all'asta valutato a 30 milioni di dollari

 
WASHINGTON
Texas vieta la pillola abortiva dopo le 7 settimane

Texas vieta la pillola abortiva dopo le 7 settimane

 
BERLINO
Governo tedesco, abominevole omicidio commesso da no-mask

Governo tedesco, abominevole omicidio commesso da no-mask

 
MOSCA
Ucraina, primo consigliere di Zelensky scampato ad attentato

Ucraina, primo consigliere di Zelensky scampato ad attentato

 
LONDRA
Aukus: Johnson a Macron, 'ora basta'. Biden chiama Parigi

Aukus: Johnson a Macron, 'ora basta'. Biden chiama Parigi

 
TEL AVIV
DiCaprio investe in start up israeliana per carne sintetica

DiCaprio investe in start up israeliana per carne sintetica

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Annan: «L'Onu non torna in Iraq»

Il segretario generale dell'Onu esclude un ritorno dell'organizzazione in Iraq nelle condizioni di sicurezza attuali, dichiarandosi «estremamente preoccupato» • Figlio ostaggio americano chiede trattativa • Liberati un turco e un egiziano
NEW YORK - Il segretario generale dell'Onu Kofi Annan esclude un ritorno dell'organizzazione in Iraq nelle condizioni di sicurezza attuali, dichiarandosi «estremamente preoccupato». Annan s'è espresso dopo l'attentato di oggi a Baghdad che ha fatto decine di vittime.
«Ovviamente sono molto preoccupato per la situazione sul terreno in Iraq», ha spiegato Annan incontrando i giornalisti al Palazzo di Vetro. «Sono grato al Consiglio di sicurezza per avere inserito» nella risoluzione (la 1546 approvata la scorsa settimana), «che potremo andare quando "le circostanze lo permetteranno"», ha proseguito, «a tutt'oggi le circostanze non lo consentono e stiamo valutando la situazione con grandissima attenzione».
L'Onu chiuse la propria rappresentanza a Baghdad dopo il terribile attentato dell'agosto scorso, in cui perse la vita anche l'inviato speciale Sergio Vieira de Mello. «Vorrei chiedere con forza che si faccia tutto il possibile per rendere sicuro il paese», ha proseguito Annan, «non solo per permettere all'Onu di tornare, ma per la gente comune, per la ricostruzione e per la stabilità dell'Iraq».
Il responsabile delle Nazioni Unite ha spiegato che spera poi di annunciare presto il nome del suo nuovo rappresentante.
«Non ho deciso del tutto», ha detto, «ho un elenco e sto vedendo. Mi piacerebbe riuscire a designare qualcuno la settimana prossima o giù di lì».
Annan ha ammesso che trovare un successore di de Mello non è facile, vista la situazione in Iraq dove gli attentati sono all'ordine del giorno. «E' una scelta difficile», ha assicurato, «in alcuni casi i candidati avrebbero voluto, erano felicissimi quando ho prefigurato loro l'incarico, ma una settimana o due dopo sono venuti da me e mi hanno detto: «Ci sarebbe piaciuto farlo, ma le nostre mogli e le nostre famiglie non vogliono».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie