Mercoledì 22 Settembre 2021 | 20:39

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
'Democrazia, chiave dell'Europa del futuro'

'Democrazia, chiave dell'Europa del futuro'

 
PARIGI
Eliseo, Biden e Macron si vedranno in Europa a ottobre

Eliseo, Biden e Macron si vedranno in Europa a ottobre

 
BRUXELLES
Vaccini: nuova partnership Ue-Usa, 70% copertura entro 2022

Vaccini: nuova partnership Ue-Usa, 70% copertura entro 2022

 
TRIPOLI
Libia: Haftar sospende le proprie funzioni militari

Libia: Haftar sospende le proprie funzioni militari

 
ROMA
Dipinto di Frida Kahlo all'asta valutato a 30 milioni di dollari

Dipinto di Frida Kahlo all'asta valutato a 30 milioni di dollari

 
WASHINGTON
Texas vieta la pillola abortiva dopo le 7 settimane

Texas vieta la pillola abortiva dopo le 7 settimane

 
BERLINO
Governo tedesco, abominevole omicidio commesso da no-mask

Governo tedesco, abominevole omicidio commesso da no-mask

 
MOSCA
Ucraina, primo consigliere di Zelensky scampato ad attentato

Ucraina, primo consigliere di Zelensky scampato ad attentato

 
LONDRA
Aukus: Johnson a Macron, 'ora basta'. Biden chiama Parigi

Aukus: Johnson a Macron, 'ora basta'. Biden chiama Parigi

 
TEL AVIV
DiCaprio investe in start up israeliana per carne sintetica

DiCaprio investe in start up israeliana per carne sintetica

 
RABAT
Marocco: formata nuova maggioranza di governo

Marocco: formata nuova maggioranza di governo

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Iraq - Scontri fra polizia e miliziani di Sadr

Un poliziotto iracheno è stato ucciso e altre 14 persone, in maggioranza civili, feriti oggi nella città santa di Najaf. I miliziani erano asserragliati nel cimitero
NAJAF (IRAQ) - Un poliziotto iracheno è stato ucciso e altre 14 persone, in maggioranza civili, feriti oggi nella città santa di Najaf (170 km a sud di Baghdad) in scontri tra miliziani del leader radicale sciita Moqtada Sadr e la polizia, secondo un giornalista dell'Afp e fonti ospedaliere.
Le sparatorie sono iniziate nella notte, quando poliziotti iracheni hanno tentato di arrestare alcuni uomini dell'Esercito del Mehdi, la milizia di Sadr, nel cimitero della città dove i guerriglieri sono asserragliati da diverse settimane, e nelle strade, ha detto il responsabile amministrativo dell'ospedale di Najaf, Ali Moqtada Mohsen.
Il 4 giugno i miliziani avevano cessato di farsi vedere a Najaf e nella vicina Kufa, pur non ritirandosi, e la polizia irachena aveva ripreso il suo ruolo, nell'ambito di una tregua.
Anche gli americani hanno fortemente alleggerito la loro presenza a Najaf, rimanendo però in settori al di fuori delle due città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie