Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 21:04

NEWS DALLA SEZIONE

LONDRA
May ottiene la fiducia del Parlamento

May ottiene la fiducia del Parlamento

 
ISTANBUL
Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

 
NEW YORK
Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

 
MADRID
Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

 
IL CAIRO
Tempesta di sabbia al Cairo

Tempesta di sabbia al Cairo

 
Siria: 16 morti in un attentato nel nord

Siria: 16 morti in un attentato nel nord

 
WASHINGTON
Pelosi, Trump rinvii State of the Union

Pelosi, Trump rinvii State of the Union

 
STRASBURGO
Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

 
WASHINGTON
Shutdown, richiamati 50mila dipendenti

Shutdown, richiamati 50mila dipendenti

 
I tre cc italiani lasciano Gaza

I tre cc italiani lasciano Gaza

 
VARSAVIA
Sabato i funerali del sindaco di Danzica

Sabato i funerali del sindaco di Danzica

 

Violenza - Prime castrazioni chimiche in Norvegia

Il trattamento è volontario e se interrotto la situazione torna alla normalità. Anche in Danimarca il trattamento è volontario, dal 1989, su 25 soggetti nessuno ha commesso nuovi reati
OSLO - Quattro uomini condannati per reati sessuali nella zona di Trondheim, nella Norvegia centrale, hanno accettato di sottoporsi a un trattamento di ormoni per bloccare la produzione di testosterone. E' la prima volta che la cosiddetta «castrazione chimica» viene utilizzata in Norvegia.
Il quotidiano «Dagsavisen», che riporta oggi la notizia, precisa che il trattamento è volontario, ed è destinato a porre un freno agli impulsi sessuali del soggetto. I medici assicurano che se il trattamento viene interrotto la situazione torna alla normalità.
I quattro uomini si sono già sottoposti a una terapia di gruppo per sei mesi, e gli psicologi affermano che a questo punto sono pronti per iniziare il trattamento ormonale.
L'obiettivo è di prevenire nuove aggressioni sessuali, ma chi si sottopone al trattamento non gode né di una riduzione della pena né di altri vantaggi. Il trattamento continua dopo il termine della pena, solo se il condannato lo richiede.
Attualmente informazioni sul piano di trattamento ormonale vengono inviate a tutte le prigioni norvegesi. Chi accetta viene trasferito in una carcere di Trondheim, dove il trattamento viene somministrato in collaborazione con un ospedale locale.
In Danimarca il trattamento è stato somministrato, sempre su base volontaria, dal 1989 su 25 soggetti. Nessuno ha commesso nuovi reati sessuali dopo il trattamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400