Giovedì 17 Gennaio 2019 | 02:19

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Voleva attaccare Casa Bianca, arrestato

Voleva attaccare Casa Bianca, arrestato

 
WASHINGTON
Siria: Pence conferma ritiro degli Usa

Siria: Pence conferma ritiro degli Usa

 
ATENE
Grecia: fiducia per un soffio a Tsipras

Grecia: fiducia per un soffio a Tsipras

 
LONDRA
May ottiene la fiducia del Parlamento

May ottiene la fiducia del Parlamento

 
ISTANBUL
Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

 
NEW YORK
Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

 
MADRID
Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

 
IL CAIRO
Tempesta di sabbia al Cairo

Tempesta di sabbia al Cairo

 
Siria: 16 morti in un attentato nel nord

Siria: 16 morti in un attentato nel nord

 
WASHINGTON
Pelosi, Trump rinvii State of the Union

Pelosi, Trump rinvii State of the Union

 
STRASBURGO
Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

 

Ostaggi italiani in Iraq - Quel video tanto atteso datato 31 maggio

Il filmato è attualmente al vaglio degli organismi di intelligence, che stanno cercando di appurare varie circostanze, la prima delle quali è se la data in cui è stato girato è effettivamente il 31 maggio • La cronologia del sequestro • In Iraq gli americani hanno perso 812 uomini e 128 in Afghanistan
Ultimo video dei tre ostaggi italiani in Iraq ROMA - «Il silenzio durava da troppo tempo e un nuovo segnale non era inatteso», dice una fonte dei Servizi segreti a proposito del nuovo video di Al Jazira sui tre ostaggi italiani.
Il filmato è attualmente al vaglio degli organismi di intelligence, che stanno cercando di appurare varie circostanze, la prima delle quali è se la data in cui è stato girato è effettivamente il 31 maggio.
Oggetto di attenta analisi, poi, il comunicato letto dai sequestratori. Il presunto invito al popolo italiano a protestare contro la politica del presidente Usa e del premier Berlusconi, «non è stato diffuso a caso oggi», dice la fonte. Che ricorda alcune «importanti scadenze»: l'imminente visita di Bush in Italia e la prossima tornata elettorale. «Anche per questo - aggiunge - occorre accertare se il video è stato effettivamente girato il 31, oppure in precedenza, e recapitato solo oggi. Serve un esame più approfondito».
Anche stavolta, come nel filmato precedente, Salvatore Stefio parla in italiano: una circostanza, viene fatto notare, che avvalorerebbe l'ipotesi che tra i sequestratori vi sia qualcuno in grado di capire che cosa effettivamente venga detto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400