Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 16:43

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Sorelle saudite morte a Ny, 'suicidio'

Sorelle saudite morte a Ny, 'suicidio'

 
ROMA
Proteste tassisti a Madrid, arresti

Proteste tassisti a Madrid, arresti

 
BRUXELLES
Ue, con il no-deal controlli Irlanda-Gb

Ue, con il no-deal controlli Irlanda-Gb

 
WASHINGTON
Obama verso endorsement a Biden e Harris

Obama verso endorsement a Biden e Harris

 
ROMA
Onu, 19 milioni di yemeniti senza acqua

Onu, 19 milioni di yemeniti senza acqua

 
BERLINO
Berlino,navi per Sophia se contro tratta

Berlino,navi per Sophia se contro tratta

 
Shoah: Afd lascia parlamento Baviera

Shoah: Afd lascia parlamento Baviera

 
PARIGI
Parigi: niente ritorsioni contro Roma

Parigi: niente ritorsioni contro Roma

 
WASHINGTON
Trump lancia nuovo slogan sul muro

Trump lancia nuovo slogan sul muro

 
Siria: 7 bambini morti in incendio

Siria: 7 bambini morti in incendio

 
LONDRA
Soccorritori,'nessuna speranza' per Sala

Soccorritori,'nessuna speranza' per Sala

 

La Croce rossa italiana entra nuovamente a Najaf

Segnale positivo per gli ostaggi. L'organizzazione italiana porta viveri, acqua e medicinali. Ad accompagnare il convoglio, il commissario straordinario della Croce rossa italiana, Maurizio Scelli, insieme a dignitari sciiti
ROMA - Un convoglio umanitario della Croce Rossa Italiana è entrato questa mattina a Najaf.
L'organizzazione italiana porta viveri, acqua e medicinali. Ad accompagnare il convoglio, il commissario straordinario della Croce rossa italiana, Maurizio Scelli, insieme a dignitari sciiti.
Tre i convogli della Cri che questa mattina sono entrati nella città di Najaf portando alla popolazione viveri alimentari e medicinali.
L'operazione umanitaria viene ritenuta un segnale importante per la vicenda degli ostaggi italiani. La collaborazione con la componente sciita della popolazione irachena, come è avvenuto per quella sunnita nei precedenti convogli diretti a Falluja, conferma infatti il rispetto e l'impegno dichiarato della Croce rossa italiana per l'intera popolazione irachena.
L'odierno convoglio è il quinto della Cri in Iraq; quattro quelli precedenti effettuati a Falluja. Il convoglio in giornata rientrerà a Baghdad, dove l'organizzazione italiana di volontariato continua a gestire l'ospedale Medical City.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400