Giovedì 17 Gennaio 2019 | 18:51

NEWS DALLA SEZIONE

Colombia: autobomba a Bogotà, 8 morti

Colombia: autobomba a Bogotà, 8 morti

 
L'AVANA
L'Avana migliora raccolta rifiuti

L'Avana migliora raccolta rifiuti

 
NEW DELHI
India:informatico sogna Guinness scalate

India:informatico sogna Guinness scalate

 
BANGKOK
Thailandia, espulsa escort bielorussa

Thailandia, espulsa escort bielorussa

 
ROMA
'Attacco a diritti umani, ma Ue resiste'

'Attacco a diritti umani, ma Ue resiste'

 
BEIRUT
Yemen: bloccato capo osservatori Onu

Yemen: bloccato capo osservatori Onu

 
IL CAIRO
Burkina: trovato morto canadese rapito

Burkina: trovato morto canadese rapito

 
LONDRA
Brexit:Westminster vota piano B il 29/1

Brexit:Westminster vota piano B il 29/1

 
LONDRA
Brexit: Theresa May vede le opposizioni

Brexit: Theresa May vede le opposizioni

 
PARIGI
Gilet gialli:proteste contro polizia

Gilet gialli:proteste contro polizia

 
PARIGI
Passaporti dipomatici, fermato Benalla

Passaporti dipomatici, fermato Benalla

 

Yawar sarà il presidente dell'Iraq

Adnan Pachachi si era dimesso dopo che era stato scelto dal Consiglio di governo provvisorio iracheno e dalle forze della coalizione. Ha prevalso la volontà degli iracheni. Esplosioni in città durante i lavori
BAGHDAD - Ghazi Yawar è stato nominato presidente dell'Iraq, ha detto il consiglio di governo provvisorio iracheno.
Il capo tribale Ghazi Yawar è stato scelto come presidente dell'Iraq dal consiglio di governo provvisorio iracheno, e questa scelta è stata accettata dalla coalizione dopo che la persona scelta poco prima, Adnan Pachachi, aveva rifiutato, ha affermato Nassir Charderchi, membro del consiglio di governo provvisorio iracheno.
Mentre il tecnocrate iracheno Thamir Ghadhban è stato scelto come ministro del Petrolio nel nuovo governo iracheno che dovrà prendere il potere dopo il 30 giugno. Lo hanno detto fonti del ministero. Ghadhban, candidato favorito degli Stati Uniti, ha una lunga esperienza nel campo dell'industria petrolifera.
Intanto, mentre si svolgono i lavori, continuano le esplosioni. Se ne sono sentite almeno quattro, forse colpi di mortaio, sono state udite provenire dalla zona verde di Baghdad che ospita installazioni americane e dove si sta svolgendo la riunione per il nuovo governo iracheno.

Pachachi, 81 anni, sunnita, ex ministro degli esteri, era stato scelto dal Consiglio di governo provvisorio iracheno e dalle forze della coalizione che occupa l'Iraq, dopo numerose riunioni nelle quali non era ancora stato trovato un accordo. Pachachi è stato il candidato di sempre degli Stati Uniti e dell'inviato delle Nazioni Unite Lakhdar Brahimi, mentre gli iracheni avrebbero voluto alla guida del nuovo stato Ghazi al Yawar, un altro sunnita. La scelta di Pachachi è giunta dopo l'incontro tra il Consiglio di governo transitorio iracheno e l'amministratore americano Paul Bremer, convocato proprio per affrontare la questione del nuovo governo di Baghdad e della presidenza dell'Iraq. Ma poi le dimissioni hanno sancito la sua definitiva uscita di scena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400