Sabato 19 Gennaio 2019 | 07:29

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Trump: BuzzFeed? Triste per giornalismo

Trump: BuzzFeed? Triste per giornalismo

 
WASHINGTON
Trump,Mueller contesta articolo BuzzFeed

Trump,Mueller contesta articolo BuzzFeed

 
CITTÀ DEL MESSICO
Messico: 20 morti per rogo in oleodotto

Messico: 20 morti per rogo in oleodotto

 
PECHINO
Seul,secondo summit Trump-Kim sia svolta

Seul,secondo summit Trump-Kim sia svolta

 
PARIGI
Macron, migranti diminuiti per Gentiloni

Macron, migranti diminuiti per Gentiloni

 
BOGOTÀ
Colombia, Duque: 'Arrestare vertici Eln'

Colombia, Duque: 'Arrestare vertici Eln'

 
WASHINGTON
Class action contro Oracle su paga donne

Class action contro Oracle su paga donne

 
NEW YORK
Allerta tempeste in Usa, stop 500 voli

Allerta tempeste in Usa, stop 500 voli

 
PARIGI
Gilet gialli: decimo atto proteste

Gilet gialli: decimo atto proteste

 
NEW YORK
Salamé,Libia si unisca per andare avanti

Salamé,Libia si unisca per andare avanti

 
Siria: 20 uccisi in raid Usa nel sud-est

Siria: 20 uccisi in raid Usa nel sud-est

 

Iraq - Spari e esplosioni a Najaf

Miliziani sciiti attestati nell'antico cimitero di Najaf hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con un carro armato americano che avanzava in una strada vicina
NAJAF - Esplosioni e tiri di armi da fuoco sono stati sentiti questa mattina a Najaf, la città santa sciita nel centro dell'Iraq, dove giovedì è stata raggiunta una tregua tra le forze della coalizione e i miliziani sciiti. Lo riferisce un giornalista dell'Afp.
Miliziani sciiti attestati nell'antico cimitero di Najaf hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con un carro armato americano che avanzava in una strada vicina. Sullo sfondo era possibile sentire le esplosioni provocate da proiettili di Rpg e di mortaio.
Le esplosioni sono cominciate intorno alle 9:00 (locali, le 7:00 in Italia) sia nella zona del cimitero che nella piazza della rivoluzione del 1920, teatro di scontri nelle ultime due settimane. Molti commercianti hanno chiuso i negozi e le strade si sono svuotate, mentre da giovedì la città aveva ripreso il suo volto normale. Da quando è stata raggiunta la tregua, dopo combattimenti che hanno causato centinaia di morti tra gli iracheni, c'è stata qualche limitata violazione ed è troppo presto per dire se i combattimenti odierni rappresentino una rottura della tregua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400