Lunedì 27 Settembre 2021 | 09:24

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Clima: premier Australia snobba la Cop26, non credo parteciperò

Clima: premier Australia snobba la Cop26, non credo parteciperò

 
TOKYO
Giappone: star del sumo Hakuho verso il ritiro

Giappone: star del sumo Hakuho verso il ritiro

 
REYKYAVIK
Islanda riconta voti, donne non più maggioranza parlamento

Islanda riconta voti, donne non più maggioranza parlamento

 
ROMA
Aiea, Iran nega accesso 'indispensabile' a un sito nucleare

Aiea, Iran nega accesso 'indispensabile' a un sito nucleare

 
BERLINO
L'Spd rivendica la cancelleria per Scholz

L'Spd rivendica la cancelleria per Scholz

 
BERLINO
Germania: exit poll Zdf, Spd avanti al 26%, Unione al 24%

Germania: exit poll Zdf, Spd avanti al 26%, Unione al 24%

 
Exit poll Germania, testa a testa Scholz-Laschet

Exit poll Germania, testa a testa Scholz-Laschet

 
ROMA
Vestiti colorati contro i Talebani, campagna social donne afgane

Vestiti colorati contro i Talebani, campagna social donne afgane

 
REYKJAVIK
In Islanda nuovo parlamento composto da maggioranza donne

In Islanda nuovo parlamento composto da maggioranza donne

 
BERLINO
Germania: Baerbock vota, più voti ai Verdi per svolta Paese

Germania: Baerbock vota, più voti ai Verdi per svolta Paese

 
ROMA
Di Maio, il G20 sull'Afghanistan nelle prossime settimane

Di Maio, il G20 sull'Afghanistan nelle prossime settimane

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

WASHINGTON

Usa: la famiglia di Henrietta Lacks fa causa a Big Pharma

70 anni fa le furono prelevate senza consenso cellule tumorali

Usa: la famiglia di Henrietta Lacks fa causa a Big Pharma

WASHINGTON, 29 LUG - La famiglia di Henrietta Lacks, la donna afroamericana morta di tumore il 4 ottobre 1951 a soli 31 anni e alla quale i medici prelevarono dall'utero un campione di tessuti senza il suo consenso, ha deciso di fare causa ai colossi farmaceutici che nei decenni hanno sfruttato quelle cellule tumorali. Fu scoperto infatti che quelle cellule potevano essere riprodotte senza morire. Grazie a questa incredibile scoperta furono compiuti passi in avanti importantissimi nella ricerca, con le cellule che vennero commercializzate col nome di HeLa, che richiamava il nome della persona da cui provenivano. Per anni la vicenda ha alimentato polemiche di tipo etico ed economico, con la stessa famiglia tenuta per molto tempo all'oscuro dei guadagni che le case farmaceutiche facevano grazie a quella linea cellulare. Ora i figli si sono affidati al legale attivista dei diritti civili Ben Crump, colui che ha guidato il team di avvocati della famiglia di George Floyd, per avere giustizia. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie