Giovedì 15 Aprile 2021 | 04:50

NEWS DALLA SEZIONE

PARIGI
Covid: Sarkozy chiama polizia per festa clandestina vicini

Covid: Sarkozy chiama polizia per festa clandestina vicini

 
NEW YORK
Nyt, a agenti Capitol fu ordinata mano leggera con fan Trump

Nyt, a agenti Capitol fu ordinata mano leggera con fan Trump

 
PARIGI
Francia: il politologo Duhamel confessa violenze sessuali

Francia: il politologo Duhamel confessa violenze sessuali

 
ROMA
Vaccini: 'l'Ue orientata a privilegiare i sieri a mRna'

Vaccini: 'l'Ue orientata a privilegiare i sieri a mRna'

 
ROMA
Danimarca: funzionaria sviene annunciando stop AstraZeneca

Danimarca: funzionaria sviene annunciando stop AstraZeneca

 
WASHINGTON
Biden, è ora di finire la lunga guerra in Afghanistan

Biden, è ora di finire la lunga guerra in Afghanistan

 
PARIGI
Vaccini: Francia, J&J solo a over 55 come AstraZeneca

Vaccini: Francia, J&J solo a over 55 come AstraZeneca

 
BRUXELLES
Ucraina:Austin, preoccupa dispiegamento truppe russe confine

Ucraina:Austin, preoccupa dispiegamento truppe russe confine

 
MADRID
Covid: Spagna, Sanchez non vuole rinnovare stato d'allarme

Covid: Spagna, Sanchez non vuole rinnovare stato d'allarme

 
BRUXELLES
Von der Leyen,accordo con Pfizer per 50 mln dosi aggiuntive

Von der Leyen,accordo con Pfizer per 50 mln dosi aggiuntive

 
ROMA
Cuba si prepara a una nuova era senza Castro

Cuba si prepara a una nuova era senza Castro

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariUltim'ora
Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

 
TarantoIl caso
Taranto, pressing su Mittal per il reintegro del dipendente licenziato dopo post su Fb

Taranto, pressing su Mittal per il reintegro del dipendente licenziato dopo post su Fb

 
FoggiaMomenti di panico
Foggia, «Attenzione il Teatro Giordano va a fuoco»: falso allarme, è solo vapore

Foggia, «Attenzione il Teatro Giordano va a fuoco»: falso allarme, è solo vapore

 
PotenzaIl virus
Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

 
MateraL'inchiesta
Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

 
BrindisiIl caso
Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

 
LecceIl caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
BatL'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 

i più letti

Libano: crisi, massicci licenziamenti di funzionari di banca

Default finanziario colpisce il cuore del sistema bancario

Libano: crisi, massicci licenziamenti di funzionari di banca

(ANSAmed) - BEIRUT, 08 APR - Un anno e mezzo dopo l'imposizione di fatto da parte del cartello delle banche libanesi del controllo dei capitali nel contesto della peggiore crisi economica del Paese negli ultimi 30 anni e del default finanziario, gli istituti di credito hanno avviato una massiccia campagna di licenziamenti dei propri quadri medio-bassi. Lo denuncia oggi il sindacato degli impiegati di banca del Libano, che chiede alle autorità di intervenire perché "si metta fine" alla campagna di "licenziamenti illegittimi" avviata dall'autunno scorso da parte di tutti gli istituti di credito libanesi. Secondo fonti bancarie citate dal quotidiano libanese L'Orient-Le Jour, i licenziamenti sono cominciati in sordina già l'anno scorso e hanno assunto proporzioni significative a novembre del 2020. A febbraio scorso si stimava una riduzione del 20% dell'intero comparto impiegatizio, che fino alla fine del 2019 - quando ha cominciato a palesarsi la crisi in tutta la sua gravità - contava circa 25mila persone. Le principali banche libanesi, d'accordo con la Banca centrale, avevano da metà novembre 2019 cominciato a limitare l'accesso dei piccoli e medi risparmiatori ai loro depositi in valuta pesante, per lo più in dollari statunitensi, proponendo invece di usufruire dei risparmi in lire libanesi cambiate secondo un tasso di cambio sempre più svantaggioso. La lira locale ha perso dall'ottobre del 2019 a oggi circa il 90% del suo valore. Con la conseguente impennata dei prezzi delle merci al consumo, per lo più importate in dollari e in euro, e dei servizi essenziali, in larga parte privatizzati. Da 18 mesi le sedi delle banche libanesi sono state teatro di atti di vandalismo e di attacchi da parte di frange sempre più nutrite della popolazione libanese impaurita dallo spettro dell'insicurezza alimentare. L'Onu stima che più della metà della popolazione locale vive ormai sotto la soglia di povertà. (ANSAmed).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie