Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 21:19

NEWS DALLA SEZIONE

LONDRA
May ottiene la fiducia del Parlamento

May ottiene la fiducia del Parlamento

 
ISTANBUL
Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

Siria: Erdogan, 5 i soldati Usa uccisi

 
NEW YORK
Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

Yemen: ok Onu a team osservatori tregua

 
MADRID
Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

Bimbo nel pozzo, papà: 'Spero sia vivo'

 
IL CAIRO
Tempesta di sabbia al Cairo

Tempesta di sabbia al Cairo

 
Siria: 16 morti in un attentato nel nord

Siria: 16 morti in un attentato nel nord

 
WASHINGTON
Pelosi, Trump rinvii State of the Union

Pelosi, Trump rinvii State of the Union

 
STRASBURGO
Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

Sanchez, divisioni tallone d'Achille Ue

 
WASHINGTON
Shutdown, richiamati 50mila dipendenti

Shutdown, richiamati 50mila dipendenti

 
I tre cc italiani lasciano Gaza

I tre cc italiani lasciano Gaza

 
VARSAVIA
Sabato i funerali del sindaco di Danzica

Sabato i funerali del sindaco di Danzica

 

ROMA

Iraq: Unicef, a rischio 151mila bambini

'Non hanno riscaldamento e abiti adeguati per l'inverno'

Iraq: Unicef, a rischio 151mila bambini

ROMA, 11 DIC - L'Unicef è impegnata in una corsa contro il tempo per assistere in Iraq oltre 151 mila bambini, vittime delle guerre in Medio Oriente che rischiano ora la vita per il freddo. Questi bambini 'rifugiati interni' che hanno dovuto abbandonare con le loro famiglie le loro case a causa dei combattimenti, sono ora minacciati, con l'arrivo dell'inverno, dal freddo e dalle inondazioni che si sono abbattute su varie regioni del Paese. In Iraq, infatti, l'inverno è rigido e caratterizzato da forti piogge e neve. Al nord, dove vive la maggior parte dei bambini jazidi e rifugiati interni, le temperature scendono di molto sotto lo zero. Inoltre le inondazioni devastatrice hanno reso questo inverno ancora più duro soprattutto per i bambini soggetti a ipotermia e malattie respiratorie. La maggior parte delle famiglie sfollate vivono, infatti, sotto la soglia della povertà, in alloggi non riscaldati o nei campi profughi senza riparo al freddo. Queste famiglie non sono in grado dunque di tenere al caldo i propri figli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400