Martedì 22 Gennaio 2019 | 15:36

NEWS DALLA SEZIONE

BERLINO
Accordo Berlino-Parigi, già 15 progetti

Accordo Berlino-Parigi, già 15 progetti

 
ROMA
Russia, procedimento contro Fb e Twitter

Russia, procedimento contro Fb e Twitter

 
Soccorsi, difficile che Sala sia vivo

Soccorsi, difficile che Sala sia vivo

 
BERLINO
Tusk: Aquisgrana non è alternativa a Ue

Tusk: Aquisgrana non è alternativa a Ue

 
BRUXELLES
Ue: con 'no deal' frontiera in Irlanda

Ue: con 'no deal' frontiera in Irlanda

 
ROMA
In Congo seconda peggiore epidemia Ebola

In Congo seconda peggiore epidemia Ebola

 
BRUXELLES
Ue, politiche coloniali? non in Europa

Ue, politiche coloniali? non in Europa

 
BRUXELLES
Ue, 58% italiani teme antisemitismo

Ue, 58% italiani teme antisemitismo

 
ROMA
Spagna: bimbo in pozzo, terminato tunnel

Spagna: bimbo in pozzo, terminato tunnel

 
BERLINO
Juncker, unità franco-tedesca necessaria

Juncker, unità franco-tedesca necessaria

 
BERLINO
Merkel-Macron firmano trattatoAquisgrana

Merkel-Macron firmano trattatoAquisgrana

 

CARACAS

Mogherini, a Venezuela non solo sanzioni

Cerchiamo spazio per il dialogo

Mogherini, a Venezuela non solo sanzioni

CARACAS, 11 DIC - Il Consiglio 'Affari esteri' dell'Unione europea ha esaminato nuovamente ieri la crisi in Venezuela, una occasione per l'Alto Rappresentante Federica Mogherini di aggiornare i ministri comunitari sul lavoro che si sta facendo per la possibilità di costituire un gruppo di contatto internazionale che potrebbe, se ve ne fossero le condizioni, aiutare a facilitare un processo politico. In un comunicato pubblicato nella pagina web del Consiglio si sottolinea che l'organismo "ha confermato la sua ferma posizione sulle misure mirate restrittive adottate sul Venezuela". Al riguardo Mogherini ha sostenuto che "noi europei riteniamo che l'assenza di ogni pista politica potrebbe essere un approccio pericoloso, e che le sanzioni dovrebbero sempre essere combinate con uno spazio di dialogo e di impegno". I responsabili della diplomazia comunitaria si sono accordati per definire un approccio comune della Ue in vista dell'inizio del secondo mandato del presidente Maduro, il 10 gennaio 2019.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400