Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 13:52

NEWS DALLA SEZIONE

LONDRA
Labour,dopo sfida a May Gb senza leader

Labour,dopo sfida a May Gb senza leader

 
ROMA
May,'mi opporrò a mozione voto sfiducia'

May,'mi opporrò a mozione voto sfiducia'

 
ROMA
Strasburgo: grave italiano ferito

Strasburgo: grave italiano ferito

 
PECHINO
Huawei: Meng,'orgogliosa di mia società'

Huawei: Meng,'orgogliosa di mia società'

 
LONDRA
May, oggi voto mozione sfiducia dei Tory

May, oggi voto mozione sfiducia dei Tory

 
NEW YORK
Trump,con impeachment ci sarebbe rivolta

Trump,con impeachment ci sarebbe rivolta

 
STRASBURGO
Strasburgo: esplosivi in casa killer

Strasburgo: esplosivi in casa killer

 
NEW YORK
Evacuata sede Facebook, minaccia bomba

Evacuata sede Facebook, minaccia bomba

 
STRASBURGO
Strasburgo, Francia alza livello allerta

Strasburgo, Francia alza livello allerta

 
STRASBURGO
Strasburgo: da Macron consiglio difesa

Strasburgo: da Macron consiglio difesa

 
NEW YORK
Trump, 'errore se Fed alza i tassi'

Trump, 'errore se Fed alza i tassi'

 

LONDRA

Assange non si fida, resta in ambasciata

Avvocato e Wikileaks non credono a garanzia evocate da Quito

Assange non si fida, resta in ambasciata

LONDRA, 7 DIC - Julian Assange per adesso non intende lasciare l'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove vive in esilio dal 2012. Wikileaks e l'avvocato Barry Pollock, uno dei legali che assiste il suo fondatore, hanno fatto intendere che non si fidano delle presunte "garanzie sufficienti", asserite da Quito, che la Gran Bretagna avrebbe offerto - ma da Londra non c'è alcuna conferma - di non estradarlo in Paesi dove rischierebbe la pena di morte. L'offerta, forse un velato "avviso di sfratto" da parte di Quito, deve essere infatti apparsa troppo fumosa e pregna di rischi, tanto da essere definita dall'avv. Pollock una "manovra diversiva" da parte del nuovo presidente ecuadoriano, Lenin Moreno. Quest'ultimo, a differenza del suo predecessore, Rafael Correa, potrebbe essere più docile alle pressioni degli Stati Uniti, che da 8 anni vorrebbero la testa dell'attivista australiano per le decine di migliaia di e-mail segrete imbarazzanti hackerate da Wikileaks e messe online nel 2010.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400