Venerdì 19 Ottobre 2018 | 12:44

NEWS DALLA SEZIONE

TEL AVIV
Appello Onu su Gaza, evitare escalation

Appello Onu su Gaza, evitare escalation

 
BRUXELLES
Kurz, non vogliamo subire debito Italia

Kurz, non vogliamo subire debito Italia

 
Gaza: forte tensione al confine

Gaza: forte tensione al confine

 
BRUXELLES
Merkel, libero scambio Ue-Asia vincente

Merkel, libero scambio Ue-Asia vincente

 
SAN PAOLO
Brasile: sondaggio, Bolsonaro al 59%

Brasile: sondaggio, Bolsonaro al 59%

 
ISTANBUL
Khashoggi: ispezionato van del Consolato

Khashoggi: ispezionato van del Consolato

 
ISTANBUL
Khashoggi: Turchia, abbiamo prove

Khashoggi: Turchia, abbiamo prove

 
MOSCA
Russia: jet militare cade in mare

Russia: jet militare cade in mare

 
ISTANBUL
Siria:summit Putin-Merkel-Macron-Erdogan

Siria:summit Putin-Merkel-Macron-Erdogan

 
KABUL
Afghanistan:elezioni rinviate a Kandahar

Afghanistan:elezioni rinviate a Kandahar

 
BERLINO
Afd vuole Salvini presidente Commissione

Afd vuole Salvini presidente Commissione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

CARACAS

Caracas, libero dissidente, è in Spagna

Opposizione critica, 'condannato all'esilio'

Caracas, libero dissidente, è in Spagna

CARACAS, 13 OTT - L'oppositore venezuelano, Lorent Saleh, in carcere dal 2014 con l'accusa di aver realizzato addestramento paramilitare e pianificato attentati in Venezuela, è stato liberato ieri e trasferito in Spagna. In un comunicato, la 'Commissione per la verità' dell'Assemblea costituente (a maggioranza governativa) ha reso noto che Saleh, 30 anni, detenuto nell'Helicoide, la sede dei servizi di intelligence venezuelani (Sebin) a Caracas, ha ottenuto misure "alternative alla privazione della libertà" avendo manifestato un comportamento violento che "avrebbe potuto portarlo ad un tentativo di suicidio". Molto critici per la misura adottata dal governo vari esponenti dell'opposizione fra cui il deputato Jorge Millán del partito Primero Justicia, secondo cui "Saleh è stato trasferito all'aeroporto di Maiquetía, partendo da lì per la Spagna, dove sarà liberato. Così il regime di Nicolás Maduro lo condanna all'esilio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400