Giovedì 15 Novembre 2018 | 08:56

NEWS DALLA SEZIONE

PECHINO
Pence,summit Trump-Kim probabile in 2019

Pence,summit Trump-Kim probabile in 2019

 
NEW YORK
Salgono vittime incendi California, 56

Salgono vittime incendi California, 56

 
GINEVRA
Perla di M.Antonietta venduta a 32 mln

Perla di M.Antonietta venduta a 32 mln

 
NEW YORK
Avenatti arrestato, violenza domestica

Avenatti arrestato, violenza domestica

 
STRASBURGO
Brexit: Pe, poste basi per accordo equo

Brexit: Pe, poste basi per accordo equo

 
BRUXELLES
Brexit: Barnier, progressi decisivi

Brexit: Barnier, progressi decisivi

 
Presidente Israele Rivlin vedrà il Papa

Presidente Israele Rivlin vedrà il Papa

 
PARIGI
Macron a Trump, 'rispetto fra alleati'

Macron a Trump, 'rispetto fra alleati'

 
STRASBURGO
Bilancio Ue, Pe fissa priorità

Bilancio Ue, Pe fissa priorità

 
ROMA
Brexit, sì del governo Gb all'intesa

Brexit, sì del governo Gb all'intesa

 
ROMA
Libia: media, scontri a sud Tripoli

Libia: media, scontri a sud Tripoli

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

LONDRA

50 deputati Tory pronti a sfidare May

Destino premier discusso apertamente da avanguardia euroscettici

50 deputati Tory pronti a sfidare May

LONDRA, 12 SET - Inizia il conto alla rovescia fra i deputati Conservatori britannici dell'ala euroscettica ultrà verso la sfida per provare a scalzare in futuro Theresa May dalla leadership del partito e quindi del governo. Lo riportano i media del Regno, dando notizia di una riunione promossa ieri apertamente dal gruppo che fa capo a Jacob Rees-Mogg, rampante paladino della 'hard Brexit', pronto apparentemente a confluire dietro l'ipotetica candidatura alternativa di Boris Johnson. Alla 'cospirazione' hanno aderito finora 50 deputati e altri potrebbero aggiungersene, anche se il ministro dell'Ambiente, Michael Gove, brexiteer rimasto per ora leale al governo May, ha liquidato l'iniziativa come "chiacchiere a tempo perso", invitando il partito a restare "unito dietro il primo ministro". In teoria, per sfidare la leadership Tory e imporre una nuova elezione interna basta la firma di 48 deputati. Ma il gruppo di Rees-Mogg si è limitato per il momento ad avviare "una discussione" su come e quando sferrare il colpo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400