Sabato 20 Ottobre 2018 | 00:18

NEWS DALLA SEZIONE

MODA | PRIMAVERA/ESTATE 2019
MODA - Un momento della sfilata delle creazioni di Prada

Prada porta a Milano le regine «anarchiche»

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

moda lui

Pitti Immagine Uomo
un'edizione di successo

Sono stati 1.244 i marchi presenti, oltre 24.300 i compratori

Pitti Immagine Uomoun'edizione di successo

Venera Elisa Fichera

FIRENZE - Chiude i battenti l’edizione n. 93 di Pitti Immagine Uomo, piattaforma internazionale dedicata alla moda maschile autunno/inverno 2018-19.

Sono 1.244 i marchi presenti, di cui 570 provenienti dall’estero, 36.000 visitatori oltre 24.300 buyer di cui quasi 9.200 stranieri.

«Ogni edizione a Pitti Uomo è sempre un grande film sulla moda maschile che ha per protagonisti brand, buyer, giornalisti, influenzer e visitatori di tutto il mondo», afferma Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, riferendosi al tema dei saloni invernali «Pitti Live Movie».

Al Padiglione Centrale della Fortezza da Basso un vero attore lo incontriamo da Manuel Ritz, brand di abbigliamento che fa capo a Manifattura Paoloni S.p.a. Vinicio Marchioni è un attore trasversale, perfetto interprete dello stile Manuel Ritz che per la collezione autunno/inverno 2018-19 propone un inno al comfort mediante look che incontrano le attuali esigenze di comodità. Una collaborazione già in atto nel tour dello spettacolo, debutto nazionale, «Uno Zio Vanja» in cui Marchioni è regista e attore e Manuel Ritz partner per i costumi, in scena fino a metà marzo 2018. «Il personaggio di Astrov, interpretato da Francesco Montanari, che tra tutti è quello più “cool” nel modo di vestire, indosserà due abiti Manuel Ritz. Ne sono entusiasta, la collaborazione con questo brand è iniziata lo scorso settembre al Festival del Cinema di Venezia dove presentavo il film “Il Contagio” e sono felice di essere qui oggi come testimonial di un marchio che rispecchia il mio stile, classico con un tocco eccentrico», afferma Marchioni che continua: «L’abbigliamento rappresenta una forma di espressione personale, per questo anche i costumi dei personaggi sono fondamentali nella definizione di un carattere da interpretare».

Ci spostiamo adesso nella casa orologiera dell’Isola d’Elba, Locman, che presenta al pubblico internazionale il nuovo orologio frutto dell’accordo chiuso all’inizio del 2017 con Ducati.

«Abbiamo cercato di convogliare nel progetto le energie e le competenze di entrambe le aziende», dichiara Marco Mantovani, presidente Locman, e continua: «Riteniamo che ci siano grandi affinità non solo tra i team di lavoro ma anche tra gli appassionati di Locman e Ducati. I valori di riferimento sono gli stessi: stile italiano, performance, affidabilità e un’attitudine unconventional verso la vita».

Da Harmont&Blaine arriva il Chino Italiano, un pantalone 100% Made in Italy in morbido cotone/Tencel comfort proposto in ben 13 diverse nuance colore ognuna dedicata a una città italiana. I bottoni sono in corozo tricolore, il piping blu personalizzato Harmont&Blaine sul fianco destro, la cintura interna è realizzata con un nastro in tessuto jacquard blu notte con il ricamo: «Chino Italiano».

Destinati a un leisure time metropolitano, invece, i pantaloni del brand partenopeo BSettecento sono in tessuti leggeri come il cotone effetto lana o flanellato o il denim effetto lana o cachemire e non contengono elastam, i tessuti sono trattati con materiali naturali.

Si nota il modello tuta in jersey con una cintura in parte sartoriale in parte caratterizzata dall’elastico ripreso dal capo sportivo.

Bramante dedica agli alberi dei boschi della meravigliosa Toscana la sua collezione. Le superfici irregolari dei tronchi, i tappeti di foglie, i colori eleganti e naturali del bosco vivono in mille soluzioni tridimensionali che utilizzano i punti maglia per esprimere cromie differenti. Gli effetti di mouliné e di intreccio sono espressi con l’inserimento di morbidi misto alpaca che alleggeriscono il peso specifico dei capi.

Lumberjack, infine, presenta una nuova linea première: UN.Code, completa di calzature e abbigliamento che trasferisce il Codice dei valori UrbaNature nei prodotti top di gamma. UN.Code acronimo di UrbaNature Code; nasce sulla scia di questo percorso Manitoba, una rivisitazione dello storico modello Lumberjack riproposto con tomaia in Nubuck, collarino in pelle, linguetta in washed canvas, guardiolo in vera pelle e suola in gomma.

venisafichera@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400