Sabato 15 Dicembre 2018 | 17:48

NEWS DALLA SEZIONE

Fino al 9 dicembre
Photo Vogue Festival, a Milano la mostra dedicata al fotografo norvegese Sølve Sundsbø

Photo Vogue Festival, a Milano la mostra dedicata al fotografo norvegese Sølve Sundsbø

 
Moda
Tod's No_Code, nasce la Shoeker, dal matrimonio tra shoe+sneaker

Tod's No_Code, nasce la Shoeker, dal matrimonio tra shoe+sneaker

 

fino al 19 febbraio

Torino, «Gioielli e ornamenti»
la mostra di Gianfranco Ferrè

Torino, «Gioielli e ornamenti»la mostra di Gianfranco Ferrè

di Venera Elisa Fichera

Nella superba cornice di Palazzo Madama a Torino apre i battenti la mostra: “Gianfranco Ferré. Sotto un’altra luce: Gioielli e Ornamenti”, in scena fino al 19 febbraio 2018.
Organizzata dalla Fondazione Gianfranco Ferré e dalla Fondazione Torino Musei l’esposizione presenta in anteprima mondiale 200 oggetti-gioiello che ripercorrono l’intera vicenda creativa dell’architetto della moda italiana.
“Per Ferré l’ornamento non è il figlio minore di un prezioso, ma un concetto di eternità che deve rappresentare l’immanenza del presente”, afferma la curatrice Francesca Alfano Miglietti che continua: “elabora ogni oggetto sulla scia di un sistema di classificazione generale di concetti che diventano oggetti. E così pietre, lucenti, metalli smaltati, conchiglie levigate, legni dipinti, vetri di Murano, ceramiche rétro, cristalli Swarovski e ancora legno e cuoio e ferro e rame e bronzo, nel susseguirsi di un incantato orizzonte di spille, collane, cinture, anelli, bracciali, monili”.
Realizzati per le sfilate dal 1980 al 2007, questi ornamenti, in cui i “diamanti” sono di vetro, “entrano subito in simbiosi con l’abbigliamento in un intreccio impossibile da sciogliere in termini di progettazione e ispirazione, sperimentazione e fascinazione”, dichiara Rita Airaghi, Direttore della Fondazione Gianfranco Ferré.
“Credo che il gioiello sia l’elemento più immediato per esprimere un desiderio di bellezza innato, senza tempo, antico quanto la storia dell’umanità, radicato nella nostra sensibilità perché capace di tradurre in realtà emozioni e sensazioni. Il gioiello ha avuto in passato straordinarie valenze rappresentative, come simbolo di ricchezza, potere, prestigio, autorità. Ora è soprattutto manifestazione di personalità. È un mezzo per la rappresentazione di sé. Come l’abito e forse più dell’abito”, Gianfranco Ferré.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400