Domenica 19 Settembre 2021 | 23:05

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

metaponto

Una stagione turistica
ancora tra luci e ombre

Una stagione turistica ancora tra luci e ombre

Pino Gallo

Metaponto«Il turismo a Metaponto? È andato alla grande nei mesi di aprile, maggio e prima metà di giugno. Poi c’è stato un luglio avaro di presenze ed ovviamente un agosto con un lieve incremento rispetto allo scorso anno, dice Luigi Fuggiano del Lido Venere. Un giudizio sostanzialmente unanime di tutti gli operatori turistici del lido, sia pure con alcuni rilievi agli altri enti pubblici e privati chiamati a cooperare per la buona riuscita dell’estate metapontina.

A partire dalla Sita, che non avendo ricevuti contributi dalla Regione Basilicata non ha istituito corse turistiche per la spiaggia di Metaponto, assicurando i collegamenti unicamente con quelle viaggiatori previste nell’orario annuale. E poi un invito all’Amministrazione municipale di Bernalda, alla Pro Loco di Metaponto ed alle associazioni che curano gli spettacoli estivi a voler effettuare le loro programmazioni in modo da spalmare sin dal mese di giugno le serate dedicate alla musica, al teatro, agli intrattenimenti per i bambini almeno con cadenza bisettimanale. E senza spendere cifre astronomiche per pochi appuntamenti, bensì utilizzando le stesse disponibilità per più appuntamenti. Ciò perché – a detta di alcuni operatori turistici – «Metaponto è il fanalino di coda per il tempo libero e rappresenta la principale lamentela dei turisti che si aspettano serate maggiormente ricche di appuntamenti culturali e per il tempo libero, visto il mare pulito e le spiagge ben attrezzate che esercitano le principali attrazioni, ma non bastano da sole a fare turismo».

E poi un altro invito all’Amministrazione comunale di Bernalda a spazzare le strade ed a rivedere la raccolta differenziata dei rifiuti urbani non rispondente alle esigenze dei turisti che si trattengono a Metaponto soltanto alcuni giorni alla settimana. Mentre i gestori di bar, ristoranti e pizzerie chiedono a gran voce che i loro rifiuti vengano raccolti subito per evitare che i residui delle bibite, dei cibi e della pulizia del pesce, sotto l’effetto delle altissime temperature ambientali, emanino odore sgradevoli, deludendo le aspettative di turisti e residenti.

Altri operatori, per la stessa ragione, auspicano un ritorno delle bancarelle dei venditori ambulanti sul lungomare per arricchirlo di attrattive e fungere anche da richiamo per i tanti bar e ristoranti. Ovviamente utilizzando le casette di legno del Comune posizionate di fronte alle giostrine in piazza Alessidamo e dotandole di attacco per la luce con il divieto di trasformarsi di notte in dormitorio con tutti i problemi di igiene che così andrebbero a generare. A questo proposito il gestore delle giostrine che da anni allieta le serate dei bambini fa osservare che il Comune non li ha autorizzati a montare i gonfiabili perché ha destinato l’area alle casette di legno, che poi non sono state utilizzate nei mesi estivi con l’eccezione del 1° maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie