Lunedì 20 Settembre 2021 | 09:32

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Matera

Strade, è una criticità
la manutenzione ordinaria

Tra svincoli chiusi, buche e tratti dissestati sono tanti i disagi

Strade, è una criticità la manutenzione ordinaria

di Donato Mastrangelo

MATERA - Se le grandi opere infrastrutturali, attese da tempo, sdoganerebbero finalmente la condizione di precarietà sul piano della viabilità in ingresso e in uscita dalla città, permangono, tuttavia, numerosi i disagi relativi della rete stradale che conduce a Matera.

Ben vengano, l’auspicio ovviamente è quello, il completamento dell’asse Murgia-Pollino, con l’intervento di potenziamento del cosiddetto collegamento mediano nel tratto Gioia del Colle-Matera e la realizzazione del “by-pass di Matera”, conosciuto anche come Matera-Ferrandina-Pisticci. ma come la mettiamo con la manutenzione ordinaria? La statale 7 Matera-Ferrandina pur sottoposta negli ultimi mesi ad una serie di interventi di adeguamento e messa in sicurezza da parte dell’Anas, con particolare riferimento al rifacimento dei punti dissestati e dei guardrail, presenta larghi tratti interessati da dossi e avvallamenti che mettono a dura prova la sospensione degli autoveicoli e la sicurezza dei conducenti. Ma non è tutto. Il fondo stradale, infatti, è diventato sdrucciolevole e sconnesso e si renderebbero necessari lavori di bitumazione. Le buche, fino a questo momento, sono state coperte con interventi tampone ma questo non basta. Ad accentuare lo stato problematico della strada che, scendendo dalla città dei Sassi rappresenta lo snodo sulla direttrice Metaponto-Potenza e, in direzione Montescaglioso, lungo l’ex statale 175 il collegamento con la statale Jonica, anche le condizioni climatiche dello scorso inverno. Temperature rigide, il sale sparso per contrastare il ghiaccio ma altamente corrosivo per l’asfalto ed a volte le benne dei mezzi meccanici intervenuti per rimuovere i cumuli di neve, hanno fatto il resto. La conseguenza sul versante della viabilità è un bollettino quotidiano in continua evoluzione che peggiora invece di migliorare. Non va meglio al sistema viario che dallo svincolo sulla statale 7 conduce a Matera Centro lungo Aia del Cavallo. Intanto è lecito chiedersi se oggi, come da crono-programma, verrà apposto il primo tassello dei lavori di completamento della statale Bradanica, ovvero proprio il raccordo che immette da Aia del Cavallo sulla Matera-Ferrandina, che è già stato asfaltato.

I pochi chilometri che dallo svincolo della statale 7 conducono sino all’ingresso della città, all’altezza del Comando provinciale dei Vigili del fuoco, presentano diversi tornanti e rettifili con buche ed asfalto sconnesso. Quanto al ponte che passa sopra la Matera-Ferrandina in corrispondenza dello stesso svincolo, va osservato che i giunti di dilatazione sono completamente deteriorati. Lo stato di precarietà delle strade non depone certamente a favore dell’immagine della capitale europea della cultura. La porta di ingresso del turismo della Basilicata ed ora modello di rilancio e sviluppo per l’intero Mezzogiorno d’Italia, rivendica con diritto un sistema di collegamenti più consoni al suo ruolo ed alla scadenze del 2019. Questioni più volte rimarcate da alcuni parlamentari lucani, dalla segreteria provinciale della Cgil, proprio a proposito delle azioni strategiche di Matera 2019, di Confapi che lo scorso gennaio aveva posto l’accento sull’adeguamento della statale 7 Matera-Ferrandina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie