Martedì 16 Luglio 2019 | 12:09

NEWS DALLA SEZIONE

Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 
L'annuncio
Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

 
L'annuncio
James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

 
A marconia (Mt)
Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

 
Nel Materano
Si spacciano per avvocati e derubano anziani: 2 arresti a Tricarico

Si spacciano per avvocati e truffano anziani: 2 arresti a Tricarico

 
L'episodio
Matera, ferisce la rivale e la manda in ospedale: arrestata 41enne

Matera, ferisce la rivale e la manda in ospedale: arrestata 41enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
BatIl caso
Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

allarme a policoro

Il comparto agrumicolo
rischia una nuova mazzata

agrumi

POLICORO - La Confederazione italiana agricoltori (Cia) ha lanciato l’allarme: “La campagna agrumicola 2016 è già in crisi”. “Le prime quotazioni delle clementine – ha comunicato l’organizzazione sindacale agricola - secondo i dati Ismea, sono sulla piazza di Matera di 0,75 euro al kg mentre quelle delle arance comuni oscillano tra 0,34 e 0,44 euro al kg. Con questi prezzi il comparto, con oltre 3.500 aziende, 5.800 ettari di produzione per arance (80-85 mila tonnellate l’anno) e 2.100 di clementine (24-26 mila), rischia una nuova mazzata, tenuto conto che nel giro di dieci anni le aziende sono diminuite del 33% e la superficie coltivata si è ridotta del 22%”. Insomma, come accade sempre più spesso per le produzioni del settore primario, “piove sul bagnato” considerato che in Basilicata sono attive il 4,4% delle aziende agrumicole italiane con il 5% della superficie complessiva ed un ruolo ancora strategico per la produzione lorda vendibile oltre che per l’export (specie in Germania).

Ma ecco ancora la Cia: “Quest’anno il pericolo viene dal Sud Africa con massicce importazioni di agrumi ripetendo quanto è accaduto con la campagna agrumicola 2015-2016 quando la sfida alle nostre produzioni arrivò dalla Turchia”. Cosa fare? Queste le cinque proposte prioritarie, a giudizio del sindacato agricolo, a sostegno del comparto: “Fronteggiare virus già presenti sul nostro territorio (in primis la Tristeza); proteggere le produzioni dal rischio di nuove emergenze fitosanitarie (Citrus Black Spot e Greening); fronteggiare la crisi di mercato promuovendo l’armonizzazione fitosanitaria per l’utilizzo di alcuni principi attivi tra i diversi Paesi dell’Unione Europea; favorire l’aggregazione nelle Organizzazioni dei produttori, la promozione e l’accesso ai nuovi mercati; rafforzare il ruolo delle organizzazioni imprenditoriali ed investire in ricerca applicata aderente alle necessità delle imprese”. Proposte che dovrebbero essere parte integrante del nuovo Piano agrumicolo nazionale. [fi.me.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie