Domenica 21 Luglio 2019 | 00:07

NEWS DALLA SEZIONE

Il convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
Il progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
Heroes Pride
Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

 
Nel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
dalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
BariLa denuncia di un lettore
Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeLa tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 
Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 

i più letti

I carciofi del Metapontino invadono l’Italia e l’estero

I carciofi del Metapontino invadono l’Italia e l’estero
di FILIPPO MELE

PISTICCI - Il Metapontino delle meraviglie. Dopo le fragola Candonga, le zucche, i lamponi, ed altre primizie, ecco i carciofi. Nella zona di San Teodoro, per iniziativa dell’imprenditore agricolo Davide Carbone, 38 anni, di Bernalda, titolare dell’azienda “Il pizzicotto”, c'è il carciofeto più vasto dell’aco jonico lucano. Si tratta di 40 ettari di piante alte sino alla cintola che danno un prodotto che, surgelato dalla Orogel, nello stabilimento di Policoro, raggiunge i consumatori attraverso la grande distribuzione organizzata. In tutto il mondo. «Noi – ha detto Carbone – siamo i produttori di punta della Orogel, uno dei marchi più importanti del settore. Il nostro prodotto ha caratteristiche di bontà tali da essere tra i più ricercati. Produciamo con destinazione industriale. Un carciofeto di 40 ettari è da record. La media è di 7 – 8. Ed il Metapontino, con i suoi 300 ettari, è leader in Basilicata».

Una coltura remunerativa? «Dipende dall’annata. Importanti sono i numeri che si riescono ad ottenere. L’industria ci garantisce un prezzo congruo. Dobbiamo sperare in condizioni climatiche normali. Gelo e grandine sono in agguato. In condizioni okay, le varietà di nuova generazione che coltiviamo (Madrigal, Symphony e Violetto brindisino risanato) ci danno un certo reddito con un buon ritorno economico ed occupazionale per il territorio. Per un ettaro ci vogliono per impianto, acqua, spese, lavoro, raccolta, dai 7 agli 8mila euro. Ora ho 18 dipendenti della zona ed extracomunitari».

Ma “Il pizzicotto” produce solo carciofi? «Il grosso del nostro impegno – ha risposto il nostro interlocutore - è sui carciofi, Ma produciamo anche zucche, frumento, cavoli, broccoli, pur se puntiamo sul carciofo. Se il trend rimarrà positivo aumenteremo le superfici coltivate».
Ed è strano che questo imprenditore, perito agrario, non si sia dedicato, come la gran parte dei produttori agricoli della sua età, alla fragolicoltura. Una stranezza spiegata sull'onda dei ricordi familiari.
«Io – ha rivelato Carbone – non sono figlio di agricoltore. Mio padre faceva il camionista. E portava i carciofi a Firenze. Questo ortaggio per me è stato una passione che ho trasformato in stile di vita. In futuro ci sono la sperimentazione del Carciofo brindisino che si avvia all’Igp, la ripresa produttiva di varietà tradizionali, un marchio di produzione di sott'oli. Carciofi, ovviamente» .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie