Sabato 20 Luglio 2019 | 15:23

NEWS DALLA SEZIONE

Il progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
Heroes Pride
Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

 
Nel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
dalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 
HomeIl caso
Bari, mamma 35enne muore dopo bendaggio gastrico: voleva dimagrire

Bari, mamma 35enne muore dopo bendaggio gastrico: voleva dimagrire

 
Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Viaggio nella memoria tra antichi tratturi e stazioni abbandonate

di CARMELA COSENTINO
MATERA - Alla scoperta di antichi tratturi, stradine sterrate e stazioni ferroviarie abbandonate. Un viaggio nel passato, nella memoria proposto dall’associazione onlus Trekking Falco Naumanni e dall’associazione onlus di cicloambientalisti Il Ciclamino- Fiab in programma a Matera domani in occasione dell’ottava Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate
Viaggio nella memoria tra antichi tratturi e stazioni abbandonate
di CARMELA COSENTINO

MATERA - Alla scoperta di antichi tratturi, stradine sterrate e stazioni ferroviarie abbandonate. Un viaggio nel passato, nella memoria proposto dall’associazione onlus Trekking Falco Naumanni e dall’associazione onlus di cicloambientalisti Il Ciclamino- Fiab in programma a Matera domani in occasione dell’ottava Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, promossa da Co.Mo.Do. (Coordinamento di mobilità dolce) per tutelare le ferrovie abbandonate di tutta Italia. Insieme agli organizzatori, a piedi o in bicicletta, si percorreranno le tracce della linea ferroviaria Atena Lucana-Marsico Nuovo, anello di congiunzione tra Campania e Basilicata.

L’escursione partirà da Brienza, città natale del giurista, illuminista, rivoluzionario e letterato Francesco Mario Pagano e si svilupperà lungo tratturi, strade sterrate, sedime ferroviario e brevi tratti asfaltati, seguendo il tracciato della vecchia tratta ferroviaria posta a cavallo tra due Parchi nazionali, quello dell’Appennino Lucano, Val d’Agri-Lagonegrese e quello del Cilento e del Vallo di Diano. Parliamo di una linea inaugurata nel 1931, quando furono inviate tre Emmine, adibite al trasporto passeggeri. La linea doveva far parte di una ben più vasta rete di collegamento tra Basilicata interna e Puglia e tra Basilicata-Campania e Calabria. La strada ferrata infatti rientrava in un grande progetto teso alla realizzazione di grandi infrastrutture che unificassero l’Italia e gli italiani.

Il progetto iniziale, affidato alla Società Mediterranea per le Ferrovie Calabro- Lucane, non fu mai portato a termine. Furono solo realizzati alcuni tratti scollegati tra loro, poi, uno smottamento nei pressi di Pozzi causò nel 1966 la soppressione definitiva della linea e l’istituzione di un servizio autosostitutivo gestito dalle Ferrovie Appulo Lucane. Attualmente, una parte della strada ferrata è stata distrutta a causa della costruzione della ss. 598, ma in alcuni tratti permangono numerose testimonianze rappresentate da gallerie, stazioni, caselli, ponti e sedime. A Brienza infatti si possono ancora osservare, in stato di completo abbandono, il casello e la vecchia stazione ferroviaria che reca ancora le scritte Capo Stazione, Bagagli e Sala d’Aspetto.

Durante l’escursione si percorrerà la cosiddetta galleria elicoidale, che si snoda per circa 600 metri, realizzata per ridurre la forte pendenza della strada ferrata e a oltre 1000 metri di altezza si potrà ammirare la Roverella di Brienza, albero monumentale, iscritta nell’albo del patrimonio ambientale italiano, e annoverato tra le prime venti piante più grandi d’Italia. Terminata la passeggiata si farà tappa nel borgo antico di Brienza e nel Castello Caracciolo. In caso di condizioni meteo avverse, l’escursione sarà rinviata. Per informazioni: www.falconaumanni.it oppure www.fiabmatera.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie