Mercoledì 17 Luglio 2019 | 13:07

NEWS DALLA SEZIONE

dalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 
L'annuncio
Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

 
L'annuncio
James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

 
A marconia (Mt)
Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

 

Il Biancorosso

Oggi amichevole con la FiorentinaCornacchini darà spazio a tutti

Oggi amichevole con la Fiorentina, Cornacchini darà spazio a tutti

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'incidente
Ugento, l'auto si ribalta: 19enne incinta in codice rosso in ospedale

Ugento, l'auto si ribalta: 19enne incinta in codice rosso in ospedale

 
BatSicurezza e piano traffico
Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

 
TarantoCresce l'attesa
Manduria, tartaruga deposita 100 uova in spiaggia

Manduria, tartaruga deposita 100 uova in spiaggia

 
BrindisiNel brindisino
Mesagne, picchia e minaccia la madre, impedendole di uscire o ricevere visite: una 41enne in libertà vigilata

Mesagne, picchia e minaccia la madre, impedendole di uscire o ricevere visite: una 41enne in libertà vigilata

 
Materadalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
BariDal 20 al 28 luglio
Light Festival: ad Alberobello la luce «disegna» sui trulli

Light Festival: ad Alberobello la luce «disegna» sui trulli

 
FoggiaOperazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

Matera, «catena umana» per salvare la biblioteca

di CARMELA COSENTINO
MATERA - Prima sul social network Facebook poi in conferenza stampa. Antonio Serravezza fondatore del gruppo “Sei di Matera se”, ha voluto dare un segnale forte alle istituzioni, dopo le voci di una imminente chiusura della Biblioteca provinciale “Tommaso Stigliani”. E così ha lanciato l’idea di abbracciare idealmente la Biblioteca, «con lo scopo – ha spiegato – di tenere alta l’attenzione sulla questione»
Matera, «catena umana» per salvare la biblioteca
di CARMELA COSENTINO

MATERA - Prima sul social network Facebook poi in conferenza stampa. Antonio Serravezza fondatore del gruppo “Sei di Matera se”, ha voluto dare un segnale forte alle istituzioni, dopo le voci di una imminente chiusura della Biblioteca provinciale “Tommaso Stigliani”. E così ha lanciato l’idea di abbracciare idealmente la Biblioteca, «con lo scopo – ha spiegato – di tenere alta l’attenzione sulla questione».

Alla chiamata del gruppo purtroppo non sono intervenuti in tanti. Il passaparola, i messaggi lanciati su Facebook, hanno captato l’attenzione del gruppo “Matera in cammina” e di quei pochi, tra cui i dipendenti, che frequentano assiduamente la struttura di via Roma, come Claudio Riccardi che ha saputo dell’iniziativa dalle informazioni che sono circolate sui siti internet. «La Biblioteca – dice – è gestita abbastanza bene. Il personale è presente, ci aiuta. Io vengo in Biblioteca per studiare e per consultare testi di psicologia, enciclopedie. È ben fornita. Se dovesse chiudere rimarrei a casa perché altri luoghi di interesse per studiare non ci sono». Tra i giovani che abitualmente frequentano la Biblioteca c’è Rocco Balice, studente della scuola media “Torraca”, venuto a manifestare perché ritiene ingiusta la decisione di chiudere uno spazio in cui poter studiare e approfondire materie di studio. Anche Giuseppe Di Lecce frequenta la Biblioteca. «Oggi un po’ di meno – sottolinea – ma quando ero studente universitario venivo qui tutti i giorni anche perché allora non c’era internet, per cui l’unico punto in cui potevi fare le ricerche era la Biblioteca. Dal punto di vista della struttura, è un edificio molto bello, e organizzato bene, ho fatto delle ricerche qualche tempo consultando dei libri antichi e ricordo la disponibilità del personale nell’aiutarli. Chiuderla oggi mi sembra un controsenso soprattutto dopo il riconoscimento del titolo di capitale europea della cultura nel 2019».

La situazione di criticità che sta vivendo la Biblioteca provinciale è stata sottolineata anche da Raffaello de Ruggieri, presidente della Fondazione Zètema, intervenuto alla manifestazione. Nell’esprimere il suo punto di vista sulla questione, ha subito sottolineato che la preoccupazione di una possibile chiusura c’è. «Sappiamo quali sono le condizioni della Provincia – ha detto – ma mentre si vive questa angoscia e preoccupazione, di converso , la Regione si trova già delineato un disegno di legge sui beni culturali che prevede il sostegno ai luoghi della cultura, come archivi, biblioteche e musei non statali per cui questa struttura sarà una di quelle aree che beneficerà di questo sostegno. Adesso occorre che la Regione acceleri il corso di approvazione di questa legge, in uno, due o tre mesi in modo che coincida con il momento in cui cadrà la gestione della Biblioteca. Per cui l’invito è alla Commissione e al Consiglio regionale di approvare al più presto al legge. Se si approva subito – conclude – qualche problema di questa Biblioteca potrà essere risolto».

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2015 le competenze delle biblioteche sono passate dalle Province alla Regione, che dovrebbe discutere nelle prossime settimane e comunque entro il prossimo aprile la modalità con cui garantire la gestione delle tre biblioteche presenti in Basilicata, quelle di Matera, Potenza e Melfi. In realtà adesso questo compito spetta alla Regione e il gruppo facebook “Sei di Matera se” ha deciso di sensibilizzare in mattinata la comunità per ricordare a tutti i cittadini il valore del patrimonio culturale custodito all’interno della Biblioteca, un patrimonio che non può essere disperso ma che va assolutamente tutelato a prescindere dalla vittoria del titolo di capitale europea della cultura conquistato dalla città di Matera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie