Sabato 20 Luglio 2019 | 03:10

NEWS DALLA SEZIONE

Il progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
Heroes Pride
Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

 
Nel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
dalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Oliveto lucano celebra le nozze degli alberi

OLIVETO LUCANO - Un “matrimonio” ricco di tratti originali, legato alla fecondità della terra, che esalta il rapporto ancestrale tra l’uomo e la natura. Racchiude tutto questo il Maggio Olivetese, l’antico culto arboreo che celebra il singolare sposalizio tra il Maggio (il tronco) e la Cima (l’agrifoglio) in occasione della festa dedicata al patrono San Cipriano. Quello che si svolge ad Oliveto Lucano, dal 10 al 12 agosto, è un rito popolare
Oliveto lucano celebra le nozze degli alberi
OLIVETO LUCANO - Un “matrimonio” ricco di tratti originali, legato alla fecondità della terra, che esalta il rapporto ancestrale tra l’uomo e la natura. Racchiude tutto questo il Maggio Olivetese, l’antico culto arboreo che celebra il singolare sposalizio tra il Maggio (il tronco) e la Cima (l’agrifoglio) in occasione della festa dedicata al patrono San Cipriano. Quello che si svolge ad Oliveto Lucano, dal 10 al 12 agosto, è un rito popolare che rientra a pieno titolo nel circuito dei “culti arborei di Basilicata” e, sul quale, negli ultimi anni, si sono accesi i riflettori di istituzioni, studiosi e turisti per le sue caratteristiche che ne hanno mantenuto intatti gli elementi tipici del rituale arboreo.

Il Maggio Olivetese, inoltre, desta sempre maggiore interesse, anche per la cornice naturale teatro dell’evento che si tiene tra i rigogliosi boschi e il suggestivo borgo situato alle pendici del Monte Croccia, nell’area del Parco Regionale di Gallipoli Cognato. Dopo il taglio degli “Spond” e quello del Maggio, l’evento organizzato dal Comune di Oliveto Lucano, dalla Pro Loco Olea e dal Comitato Feste Patronali della Parrocchia Santa Maria delle Grazie con il sostegno del programma operativo Fesr della Regione Basilicata, entra dunque nelle sue fasi più attese ed emozionanti che culmineranno con le nozze tra la Cima e il Maggio. La festa propiziatrice di fecondità e benessere vede protagonisti gli alberi che vengono issati quanto più in alto, quasi a voler propendere ad un ideale abbraccio dell’uomo con il cielo.

Tutto ha il sapore di arcaico, in un clima di euforia collettiva tra primordiali rituali pagani che si mescolano con il lato devozionale ispirato alla fede cristiana. Momenti di suggestione sono l’incontro del “Ma g gio” con la “Cima”; il ballo del “Ma g gio” e della “Cima”; i lavori preparatori per l’innesto del tronco all’agrifoglio; l’innesto del “Mag - gio” alla “Cima”; la scalata del “Maggio” oltre a quelli più squisitamente religiosi in omaggio al patrono. «Il Maggio Olivetese – afferma Saveria Catena, presidente della Pro Loco Olea conserva genuinità, semplicità ed un forte legame con la natura, caratteristiche che ne hanno preservato il suo patrimonio originario.

Da alcuni anni si nota una maggiore partecipazione dei giovani provenienti da tutte le parti Italia ed a volte anche dall’estero. Sono spesso figli di olivetesi emigrati che rientrano per trascorrere le loro vacanze, accompagnati da amici incuriositi dai racconti e dalle foto mostrate. È stato profuso un impegno notevole da parte del Comitato Feste, guidato dal sacerdote don Anthony Achunonu, dalla Pro Loco Olea, così come dall’Amministrazione Comunale presieduta dal sindaco Anna Trevigno. Siamo certi – c onclude Saveria Catena – che anche quest’anno il Maggio porterà ad Oliveto Lucano tanti turisti e visitatori, curiosi di scoprire l’antico culto arboreo e le bellezze storico-naturalistiche del nostro paese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie