Sabato 11 Luglio 2020 | 03:07

NEWS DALLA SEZIONE

Giustizia
Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

 
Cinema
Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

 
maltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 
Innovazione
Matera avrà la prima Casa della tecnologia

Matera avrà la prima Casa delle tecnologie emergenti

 
La battaglia Legale
Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

 
Il caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 
dai carabinieri
Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

 
Il fenomeno
Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse. Al via gli accertamenti

Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse: al via gli accertamenti

 
Operazione «Kulmi»
Traffico internazionale droga: scovato e arrestato a Policoro albanese sfuggito al blitz

Traffico internazionale droga: scovato e arrestato a Policoro albanese sfuggito al blitz

 
Il caso
Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

 

Il Biancorosso

calcio
Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa novità
Asl Taranto acquista capannone per Cittadella del Carnevale

Asl Taranto acquista capannone per Cittadella del Carnevale

 
Leccesport
Ciclocross, sarà Lecce ad ospitare il campionato italiano nel 2021

Ciclocross, sarà Lecce ad ospitare il campionato italiano nel 2021

 
BariWelfare
Fase 3 a Bari, 1270 domande a sostegno dei disabili gravi

Fase 3 a Bari, 1270 domande a sostegno dei disabili gravi

 
PotenzaIl caso
Potenza, violenza sessuale: confermata condanna a farmacista «spione»

Potenza, violenza sessuale: confermata condanna a farmacista «spione»

 
BrindisiPolitica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
MateraGiustizia
Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

 
Foggiacontrolli Polizia locale
Vieste. vendita merce contraffatta sulle spiagge: allontanati 5 venditori ambulanti con Daspo

Vieste, vendita merce contraffatta in spiaggia: allontanati 5 ambulanti con Daspo

 
BatNella Bat
Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

Trinitapoli, scoperta maxi piantagione di cannabis con oltre 3400 piante

 

i più letti

nel Materano

Metaponto, museo invaso da topi e serpenti: panico e stupore

Per combatterli si usa solo la carta adesiva. La direzione assicura impegno

Metaponto, museo invaso da topi e serpenti: panico e stupore

Il museo di Metaponto infestato dai topi e, da ultimo, anche dai serpenti. La denuncia è del coordinatore regionale Uilpa Beni e Attività Culturali, Dario Santangelo. Il quale ha scritto non solo e non tanto alla nostra redazione, quanto, piuttosto, all’Azienda Sanitaria di Matera e, ovviamente, alla direzione del Polo Museale. «Sono stato costretto a informare e denunciare che l’infestazione di topi nel museo di Metaponto, peraltro più volte denunciata per le vie brevi, tanto dal sottoscritto, quanto, soprattutto da lavoratori e lavoratrici in servizio nel sito, cresce ogni settimana e alimenta giustificati timori in merito al volontario disinteresse del Polo Museale della Basilicata e, soprattutto, del responsabile della struttura». Una presa di posizione piuttosto netta e dura, dunque, quella di Santangelo, il quale ha aggiunto che «pare non sia possibile addivenire ad un radicale intervento in quanto non si intende l’accesso al museo per i tempi necessari ad effettuare la derattizzazione definitiva. Il museo è sorvegliato e vigilato h24 dal personale dipendente, che assiste i visitatori paganti e non, le scolaresche e gli studiosi. Nelle ore notturne, quando il museo è vigilato dall’interno, si assiste alle scorrazzate dei roditori anche in numero rilevante nelle sale, lungo i corridoi e nei servizi igienici, tanto che risulta impossibile recarsi ai bagni», ha ulteriormente dettagliato Santangelo.

Il quale ha poi aggiunto: «Da qualche settimana vengono catturati, anche di giorno, ratti ed altri roditori con strisce adesive. Chi dirige il museo, certamente valido funzionario archeologo, probabilmente più adatto ad incarichi di ordine scientifico rispetto alla responsabilità di una struttura, non sembra titolato ad assumere decisioni in merito, cioè la chiusura della struttura per almeno 5-6 giorni, perché ha sottovalutato il problema, tanto da giungere ad una vera e propria infestazione». Santangelo, a corredo della sua segnalazione, ha anche allegato numerose immagini, tra le quali ne ha segnalata una: quella che ritrae «un visitatore alle prese con un topo appena catturato dalle trappole adesive, in cui difficilmente cadono i topi di dimensioni maggiori». Infine, Santangelo ha sottolineato che sono «ricorrenti gli episodi di panico tra alcune lavoratrici, con tanto di intervento di sanitari ed ambulanza». Insomma, a sentire Santangelo e anche osservando le foto, la situazione non sembrerebbe essere ottimale, sia per chi visita la struttura, ma soprattutto per chi ci lavora.

LA DIREZIONE ASSICURA IMPEGNO: MA SERVIRANNO TEMPI LUNGHI - Non c’è stato alcun volontario disinteresse, né una sottovalutazione del problema. Questa, in estrema sintesi, la posizione della direzione generale del Polo Museale di Basilicata, a firma del direttore, Marta Ragozzino, contenuta in una nota indirizzata all’Azienda Sanitaria di Matera e al coordinamento regionale della Uil. A conferma di ciò, la stessa struttura dalla quale dipende il museo di Metaponto ha reso noto di essere «venuta a sapere della presenza di roditori nella seconda metà di agosto, in seguito a segnalazione del personale di custodia». Per l’effetto, si legge nella comunicazione ufficiale, «si è proceduto a incaricare una ditta specializzata per un programma completo di sanificazione». La ditta, quindi, avrebbe «effettuato una ispezione scrupolosa con personale esperto, che ha raccolto tutte le informazioni basilari per la stesura di un programma di sanificazione ambientale. Tali interventi, consistenti in posizionamento di esche collanti e di una macchina a cattura multipla, avviati in settembre, si sono intensificati a ottobre per la debellare la presenza di topi».

Detto questo, il Polo Museale, nella predetta comunicazione, ha poi aggiunto: «È chiaro che il necessario intervento di disinfestazione, impattando su una struttura pubblica molto grande, di circa 7738 metri quadri con depositi di 2900 metri quadri dotati di numerosi punti di ingresso, posto in aperta campagna, richiede tempi lunghi. Le medesime operazioni sono state effettuate anche nelle aree scoperte del museo, al fine di evitare ulteriori presenze sgradite». Infine, la nota si conclude informando che «lo scorso 2 novembre una squadra di operai ha provveduto ad effettuare l’occlusione di circa 30 possibili punti di accesso con l’utilizzo di rete metallica e schiuma poliuretanica. Le metodologie utilizzate, che saranno oggetto di interventi ripetuti nel tempo a scadenze prefissate, stanno già dando i primi risultati. Si auspica che nel più breve tempo possibile la presenza dei roditori sia eliminata definitivamente». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie