Giovedì 25 Aprile 2019 | 13:43

NEWS DALLA SEZIONE

In fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
Operazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
Mobilità green
Matera, il Comune sosterrà l’uso di biciclette elettriche

Matera, il Comune sosterrà l’uso di biciclette elettriche

 
Dai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
Le festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
Il caso
Metaponto, occupazione abusiva: sequestrato un camping

Metaponto, occupazione abusiva: sequestrato area adiacente a camping

 
Il fermo
Matera, rapina un negozio di scarpe: arrestato 35enne

Matera, rapina un negozio di scarpe: arrestato 35enne

 
Tradizioni culinaria
Pasqua animalista? No grazie, i lucani non rinunciano ad agnelli e capretti

Pasqua animalista? No grazie, i lucani non rinunciano ad agnelli e capretti

 
vittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
La statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIslam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
BrindisiDai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
GdM.TVSan Paolo
Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Beni culturali

Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

Ipogei e Mulino Alvino tra le bellezze da visitare

Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

La Matera sotterranea dell’ipogeo Materasum e la città scavata, la Scuola di alta formazione Michele D’Elia nell’ex convento di Santa Lucia e Agata, Mulino Alvino, borgo La Martella, il Centro di geodesia spaziale di Murgia Tirlecchia a Matera, la Pinacoteca a Potenza e il Convento di Santa Maria degli Angeli a Lagonegro sono soltanto alcuni dei siti poco conosciuti e a volte chiusi al pubblico che potranno essere visitati domani e domenica in occasione delle Giornate di primavera del Fai, il Fondo ambiente italiano. In tutto 90 siti aperti in Basilicata, con 49 aperture tra Matera e provincia, 29 tra Potenza e la provincia e 15 sulla costa ionica grazie alla collaborazione con gli enti pubblici, ecclesiastici, gli istituti scolastici, le forze dell’ordine, le associazioni, la Fondazione Matera Basilicata 2019, l’Università della Basilicata, la Fondazione Sassi, i privati e soprattutto grazie al prezioso contributo dei volontari e di un migliaio di apprendisti ciceroni.


Tra i siti da segnalare a Matera anche il Laboratorio di Restauro del Mibac, la Grancia fortificata di Parco dei Monaci e, nel borgo La Martella, gli edifici e gli spazi inseriti nei progetti realizzati da Adriano Olivetti e Ludovico Quaroni (obbligatoria la prenotazione, tel. 338 / 631.62.16). Saranno attivati in collaborazione con l’Unibas e la facoltà di architettura, itinerari che ripercorrono le vie del carro con visite alla Fabbrica di recinto Marconi. Sempre in accordo con l’Unibas sarà aperto il Campus universitario, «un luogo di formazione, ma anche di interazione, in cui l’offerta formativa incontra la comunità attraverso una serie di iniziative attivate durante l’anno», come ha ricordato la rettrice Aurelia Sole. Grazie all’accordo con la Fondazione Matera Basilicata 2019 si potranno visitare l’Open design School e il Casino Padula, il Community Center di Matera 2019 e le Palazzinate e l’antico forno vicinato restaurato dalla Fondazione Sassi. Fruibili anche gli ipogei di piazza San Francesco, il Castello Tramontano, Palazzo Ferraù Giudicepietro oggi Bernardini, che nei giorni scorsi ha ospitato la conferenza stampa di presentazione a cui hanno partecipato Maria Xenia Doria, presidente regionale del Fai, e Rosalba Demetrio, capo delegazione Fai Matera, che hanno illustrato il programma nel dettaglio, il cui senso è «far dialogare il passato e il presente – è stato detto – ma con uno sguardo al futuro».


Alla delegazione di Matera si affiancano anche i comuni di Ferrandina, Irsina, Montescaglioso, che propongono complessivamente 16 luoghi da visitare mentre altri 5 comuni, Garaguso, Grassano, Cirigliano e Tolve, sono afferenti al gruppo di Tricarico guidato da Sabrina Lauria che ha ricordato le aperture straordinarie del Museo dei costumi, con 100 esemplari esposti, e la visita alla caserma dei carabinieri, già ospedale di San Giovanni (sec. XVI) e la Cappella scavata di Cirigliano. A Irsina le visite avranno come filo conduttore il tema “Dalla Controriforma alla peste: l’età del Barocco a Montepeloso” che sarà raccontato da giovani apprendisti ciceroni che hanno studiato e approfondito la storia e le vicende dei luoghi, ha spiegato Anna Maria Amenta, assessora alla Cultura. Saranno aperti anche Palazzo Angioletti, la Chiesa del Purgatorio, la Chiesa e il Convento di Sant’Agostino e di San Francesco, e la Cripta della Cattedrale. Interessante l’offerta anche a Montescaglioso e Ferrandina, ha detto Francesco De Sanctis, membro del consiglio di amministrazione del Fai, e naturalmente la proposta della costa ionica con 15 aperture straordinarie, un vero e proprio tour che parte dall’epoca della Magna Grecia per arrivare ai luoghi delle lotte contadine e della riforma agraria.


A Potenza verranno aperte le porte della Pinacoteca, dove oltre alla mostra permanente, si potranno ammirare opere inedite, ha spiegato Lidia Pantone, capo delegazione Fai Potenza. Tra i siti della provincia, si consigliano la visita all’Antica Filanda De Rosa a Laurenzana, al Palazzo dell’Agli e al Castello di Monteserico a Genzano di Lucania. «Molti di questi luoghi – ha detto Patrizia Minardi, dirigente regionale dell’Ufficio sistemi culturali e turistici – sono stati aperti grazie a bandi e a progetti attivati dalla Regione e grazie alla collaborazione con il Fai e con i Comuni lucani». Info, www.fondoambiente.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400