Martedì 11 Agosto 2020 | 05:45

NEWS DALLA SEZIONE

Covid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
Verso il voto
Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

 
IMMIGRAZIONE
Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

 
INCURIA
Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

 
Il caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
migranti
Ferrandina, Viaggio in barcone per rivedere il padre

Ferrandina, viaggio in barcone per rivedere il padre: ora li separa la quarantena

 
L'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
ambiente
Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

 
Nel materano
Farrandina, sono positivi al Covid tre migranti dei 9 in fuga da Centro accoglienza

Ferrandina, positivi al Covid tre migranti tunisini in fuga da Centro accoglienza

 
A Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 
l'iniziativa
Matera, intitolato belvedere sui Sassi a Emilio Colombo

Matera, intitolato belvedere sui Sassi a Emilio Colombo

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaContagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
FoggiaLe immagini
Foggia, il video dell'assalto al portavalori tra sparatorie e auto in fiamme: A14 bloccata

Foggia, il video dell'assalto al portavalori tra sparatorie e auto in fiamme: A14 bloccata

 
BariLa decisione
Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

 
BrindisiIncidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
TarantoIl caso
Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
LecceL'INTERVISTA
La ricerca internazionale scommette nel Salento

La ricerca internazionale scommette nel Salento

 
BatMALASANITÀ
Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

 

i più letti

La cerimonia

L'affaccio sui Sassi intitolato allo storico Giura Longo

Si è commemorata la figura dell'intellettuale materano

L'affaccio sui Sassi intitolato allo storico Giura Longo

foto Genovese

Intellettuale, storico, politico. Una personalità poliedrica che, col suo impegno e i suoi approfondimenti storiografici, è riuscita a dare un apporto notevole al panorama storico- culturale nazionale. È Raffaele Giura Longo a cui il Comune ha reso omaggio, con l’intitolazione della balconata di via Duomo avvenuta ieri mattina, nel corso di una breve ma sentita cerimonia, a cui hanno partecipato la moglie Vincenza Popolizio, la figlia Maria, l’arcivescovo mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, il comandante dei Carabinieri, Samuele Sighinolfi, gli ex sindaci Angelo Minieri e Nicola Buccico, Salvatore Adduce presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, studiosi e numerosi cittadini. Al sindaco Raffaello De Ruggieri, compagno di scuola dello storico, il compito di ricordare il periodo dell’impegno giovanile, il dibattito che ha animato il dopoguerra e le diverse opinioni che hanno contribuito a determinare il successo di Matera prima con l’inserimento dei Sassi e della Murgia materana nella lista del patrimonio Unesco e poi nel 2019, con il titolo di Capitale europea della Cultura. «Raffaele Giura Longo, per gli amici Lello, è stato non solo un mio compagno di scuola ma anche una persona a me vicina nel periodo della giovinezza – ha ricordato il primo cittadino –. Poi le strade universitarie ci hanno diviso, ognuno è andato per la sua strada finché le nostre strade si sono incrociate nella politica. È stata una persona che ha dato dignità, forza e visibilità a Matera.

È stato un educatore, protagonista del mondo culturale e cittadino impegnato nella visione di futuro della città attraverso il suo impegno nella rivista Basilicata, nella militanza politica e civica nell’ultimo periodo della sua vita. Non si è mai fermato, è sempre stato quel carburatore di visioni e tensioni perché questa città potesse crescere e trasformarsi. Per queste ragioni il Comune ha sentito la necessità e l’obbligo morale di intestare questa salita a Raffaello che ha rappresentato questa città in Parlamento, e in Italia e in Europa la sua dimensione culturale». Il ricordo dell’esperienza culturale e politica di Giura Longo è stato invece tracciato dall’ intervento dell’assessore comunale alla Cultura, Giampaolo D’Andrea, che ha messo in evidenza l’anticonformismo mai banale dello storico materano, capace di trasportare, sul terreno della politica, la sua competenza storica, riuscendo ad essere un punto di riferimento per il suo territorio. «Raffaele Giura Longo – ha detto – è stato uno studioso, un rappresentante politico e un intellettuale di primordine, animatore e voce autorevole del dibattito storiografico, ed anche da parlamentare ha saputo sposare l’impegno civile in favore della sua terra con lo studio attento e approfondito dei suoi problemi come emerge dai saggi, note, articoli pubblicati in un cinquantennio di impegno e di attività. Le sue riflessioni e i suoi studi sono oggi conservati in un prezioso archivio riordinato grazie alla passione della moglie, della figlia Maria e del professore Angelo Bianchi».

In questo spazio si ritrovano pagine dedicate ai Sassi, dallo svuotamento del dopoguerra alle ipotesi di recupero della seconda metà degli anni ’70, fino al dibattito alimentato da visioni diverse e contrapposte, spesso non componibili sul futuro della città. «Seppe districasi senza disagio tra vecchia e nuova storiografia – continua l’assessore – riuscendo a proporre nel tempo importanti elementi di revisione interpretativa su temi tutt’altro che neutri e contribuendo a correggere la visione tradizionale di una storia meridionale statica fornendoci un quadro più dinamico, spiegando come il vero problema del dopoguerra non fosse la strategia delle lotte contadine o la riposta riformatrice, ma l’incapacità di risolvere in maniera ragionevole il conflitto tra città e campagna. Sottolineava inoltre, come Rocco Scotellaro non volesse la contemplazione del mondo contadino ma al contrario auspicava un vero e proprio cambiamento della loro condizione , se non con una rivoluzione almeno attraverso un riformismo radicale». Giura Longo, «amava molto la sua città, per lui non era un mero riferimento anagrafico, ma la sua vita. La sua era una maternità non provinciale, aperta al mondo ma capace di guardare a un orizzonte più vasto, tanto nelle tematiche quanto nelle relazioni. Una poliedrica personalità a cui rendiamo omaggio restituendolo alla memoria della città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie