Sabato 17 Novembre 2018 | 05:16

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Materano
Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

 
A Montescaglioso
Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

 
Trasporti
Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

 
Il caso
Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

 
Trasporti
Basilicata, il Frecciarossa a fine corsa: c’è il rischio stop

Basilicata, il Frecciarossa a fine corsa: c’è il rischio stop

 
Lotta alla droga
Matera, nascondeva hashish negli slip: arrestato 34enne

Matera, nascondeva hashish negli slip: arrestato 34enne

 
A Miglionico (Mt)
Frutta e verdura del negozio in dono ai poveri del paese

Frutta e verdura del negozio in dono ai poveri del paese

 
Denunciati
Matera, GdF scopre altri 23 finti poveri

Matera, GdF scopre altri 23 finti poveri

 
I prodotti
Matera: ora si scommette sul tartufo, eccellenza locale

Matera: ora si scommette sul tartufo, eccellenza locale

 
In campagna
Irsina, incidente sul lavoro: 61enne schiacciato dal suo trattore

Irsina, incidente sul lavoro: 61enne muore schiacciato dal suo trattore

 
La zona economica speciale
Zes a Matera: «Ora bisogna fare presto per concretizzarla»

Zes a Matera: «Ora bisogna fare presto per concretizzarla»

 

GDM.TV

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A Policoro (Mt)

Comincia la scuola, mancano le aule: alunni in corridoio

La situazione, all'Istituto comprensivo Milani, è stata risolta: ecco cosa è accaduto

Comincia la scuola, mancano le aule: alunni in corridoio

Inizio d’anno scolastico con imprevisto per gli alunni della seconda A della scuola superiore di primo grado (l’ex “media”) dell’Istituto comprensivo (Ic) Lorenzo Milani trovatisi senz’aula lunedì scorso e costretti a far lezione nel corridoio del plesso Aldo Moro. Plesso condiviso con l’altro Ic, il Giovanni Paolo II. Una situazione che ha provocato le proteste dei genitori che ieri hanno incontrato il sindaco Enrico Mascia. Ovvie le loro domande: perché si è verificata l’incresciosa situazione e come risolvere definitivamente il problema? Ecco le risposte del primo cittadino: «L’aula nel corridoio non c’è più da mercoledì. Sono intervenuti i tecnici. La soluzione trovata è adeguata, pur se tampone, poiché i ragazzi sono stati sistemati nella sala professori, con bagno. Purtroppo in quell’edificio convivono i due comprensivi della città. Una questione che si trascina da anni. Nel frattempo, con una procedura irrituale, il “Milani” ha attivato un corso a tempo prolungato prima di una verifica degli spazi a disposizione. Ci siamo trovati di fronte ad un imprevisto. C’è stato un difetto di comunicazione tra scuola e Comune. Ma i ragazzi non sono più nel corridoio. In attesa di un intervento strutturale restituendo la sala divenuta aula ai docenti. L’ufficio tecnico sta valutando diverse ipotesi. Con i genitori abbiamo stabilito un confronto. Verificheremo l’asimmetria di occupazione delle aule da parte dei due Istituti. La soluzione ottimale sarebbe la netta separazione tra le due scuole. La loro convivenza è difficile. Ho disposto, pertanto, una disanima analitica e precisa da parte dell’Ufficio tecnico degli spazi occupati». In previsione vi è la richiesta da parte dell’ente locale, nel nuovo piano di dimensionamento scolastico regionale, di avere due Istituti comprensivi distinti e separati. Intanto, i consiglieri comunali di opposizione Gianni Di Pierri e Giuseppe Maiuri, di Policoro futura, e Domenico Bianco, segretario provinciale della Lega-Noi con Salvini, dopo un sopralluogo nel plesso scolastico effettuato mercoledì mattina, hanno espresso «soddisfazione, sia pur molto moderata, a fronte della soluzione provvisoria del problema. I ragazzi non sono più nel corridoio. Ora però, fermo restando gli altri approfondimenti che faremo, occorre una soluzione definitiva. Gli alunni devono poter vivere in classe in condizioni di tranquillità, sicurezza ed igiene».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400