Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 16:11

NEWS DALLA SEZIONE

Un 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 
Nel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
Dopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
Il caso
Matera, truffa da finti broker per 400mila euro: coniugi denunciati

Matera, truffa da finti broker per 400mila euro: coniugi denunciati

 
Il caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
Comune
Da Matera all'Aeroporto con bus navetta: siglato accordo

Da Matera all'Aeroporto di Bari con bus navetta: siglato accordo

 
Nel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
Nel Materano
Frana a Pomarico, Governo dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana a Pomarico, governo dà l'ok allo stato d'emergenza

 
A Matera
Si ferì alla festa patronale, per il Tribunale non ha diritto a risarcimento

Si ferì alla festa, per il Tribunale niente risarcimento

 
Intimidazione
Scanzano, data alle fiamme azienda di ortofrutta: origine dolosa

Scanzano, incendiata azienda di ortofrutta: origine dolosa

 
Nessun ferito
Raffiche di vento, albero cade su auto a Matera: illesi i passeggeri

Raffiche di vento, albero cade su auto a Matera: illesi i passeggeri

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

A Policoro (Mt)

Comincia la scuola, mancano le aule: alunni in corridoio

La situazione, all'Istituto comprensivo Milani, è stata risolta: ecco cosa è accaduto

Comincia la scuola, mancano le aule: alunni in corridoio

Inizio d’anno scolastico con imprevisto per gli alunni della seconda A della scuola superiore di primo grado (l’ex “media”) dell’Istituto comprensivo (Ic) Lorenzo Milani trovatisi senz’aula lunedì scorso e costretti a far lezione nel corridoio del plesso Aldo Moro. Plesso condiviso con l’altro Ic, il Giovanni Paolo II. Una situazione che ha provocato le proteste dei genitori che ieri hanno incontrato il sindaco Enrico Mascia. Ovvie le loro domande: perché si è verificata l’incresciosa situazione e come risolvere definitivamente il problema? Ecco le risposte del primo cittadino: «L’aula nel corridoio non c’è più da mercoledì. Sono intervenuti i tecnici. La soluzione trovata è adeguata, pur se tampone, poiché i ragazzi sono stati sistemati nella sala professori, con bagno. Purtroppo in quell’edificio convivono i due comprensivi della città. Una questione che si trascina da anni. Nel frattempo, con una procedura irrituale, il “Milani” ha attivato un corso a tempo prolungato prima di una verifica degli spazi a disposizione. Ci siamo trovati di fronte ad un imprevisto. C’è stato un difetto di comunicazione tra scuola e Comune. Ma i ragazzi non sono più nel corridoio. In attesa di un intervento strutturale restituendo la sala divenuta aula ai docenti. L’ufficio tecnico sta valutando diverse ipotesi. Con i genitori abbiamo stabilito un confronto. Verificheremo l’asimmetria di occupazione delle aule da parte dei due Istituti. La soluzione ottimale sarebbe la netta separazione tra le due scuole. La loro convivenza è difficile. Ho disposto, pertanto, una disanima analitica e precisa da parte dell’Ufficio tecnico degli spazi occupati». In previsione vi è la richiesta da parte dell’ente locale, nel nuovo piano di dimensionamento scolastico regionale, di avere due Istituti comprensivi distinti e separati. Intanto, i consiglieri comunali di opposizione Gianni Di Pierri e Giuseppe Maiuri, di Policoro futura, e Domenico Bianco, segretario provinciale della Lega-Noi con Salvini, dopo un sopralluogo nel plesso scolastico effettuato mercoledì mattina, hanno espresso «soddisfazione, sia pur molto moderata, a fronte della soluzione provvisoria del problema. I ragazzi non sono più nel corridoio. Ora però, fermo restando gli altri approfondimenti che faremo, occorre una soluzione definitiva. Gli alunni devono poter vivere in classe in condizioni di tranquillità, sicurezza ed igiene».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400