Mercoledì 17 Luglio 2019 | 02:16

NEWS DALLA SEZIONE

L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
Inquinamento
Matera, schiuma biancastra nella Gravina

Matera, schiuma biancastra nella Gravina

 
Il caso
Basilicata, un miliardo e 800 milion: ecco il tesoro del petrolio

Basilicata, un miliardo e 800 milioni: ecco il tesoro del petrolio

 
Operazione dei carabinieri
Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

Nova Siri: bazar della droga in un garage e un magazzino, 4 arresti

 
L'annuncio
Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

Matera: da settembre arriva il test di screening prenatale, un prelievo per rilevare anomalie

 
L'annuncio
James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

James Bond: ad agosto il set del nuovo film arriva a Matera

 
A marconia (Mt)
Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

Era ricercato da marzo: carabiniere fuori servizio intercetta pregiudicato e lo fa arrestare

 
Nel Materano
Si spacciano per avvocati e derubano anziani: 2 arresti a Tricarico

Si spacciano per avvocati e truffano anziani: 2 arresti a Tricarico

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
TarantoMorti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
BatRifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
BrindisiUn mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
MateraL'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
BariIl caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

sanità

La chiamano in ospedale
dopo 6 anni in lista d’attesa

Ma la signora dopo i forti dolori avvertiti per i calcoli alla cistifellea nel 2012 visti i tempi lunghi per l’intervento aveva optato per una clinica privata a Taranto

ospedale di bernalda

ANGELO MORIZZI

BERNALDA - Rimane in lista d’attesa, all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, per sei lunghi anni. Per un normale intervento di asportazione di calcoli alla cistifellea. Poi, finalmente, la contattano, ma la paziente, originaria di Bernalda, ha già espletato l’operazione in una clinica privata convenzionata di Taranto nel lontano gennaio 2013.

L’ennesimo paradosso della sanità malata made in Basilicata. La signora Tonia M., 49 anni, operatrice commerciale, ha segnalato alla Gazzetta l’incredibile vicenda che, per fortuna, non ha avuto conseguenze personali. Ma solo per l’accortezza della paziente, che ha scelto altre strade, piuttosto che quelle tortuose e infinite delle liste d’attesa pubbliche.

Tutto ha inizio nel settembre del 2012 – afferma la signora –. Dopo una forte colica, con dolori lancinanti, mi reco al Pronto soccorso dell’ospedale di Matera, dove mi viene diagnosticata una calcolosi alla colecisti, da operare. Mi tengono in osservazione alcune ore, durante la notte. Poi, in mattinata, mi dimettono, dicendomi che ero stata messa in lista di attesa e, appena si fosse creata l’occasione, mi avrebbero chiamato. I giorni passano, ma i dolori aumentano. Non potendo più aspettare, date le condizioni, mi sono recata in una clinica privata convenzionata di Taranto, la Casa di Cura “D’Amore”, dove opera il dottor Francesco Bucci, che avevo già avuto modo di conoscere per la sua alta professionalità e umanità, quando lavorava all’ospedale di Matera. Dopo i consueti esami diagnostici, mi viene detto che bisognava intervenire con una certa urgenza, per evitare degenerazioni in pancreatide. Entro in sala operatoria il 13 gennaio del 2013. Nonostante fosse un’operazione di routine, non si escludevano possibili complicanze, dovendo intervenire a ridosso del fegato. Eppure, dopo un paio di giorni vengo dimessa. Tutto era andato bene. Tiro, perciò, un grosso respiro di sollievo».

Dai telefoni del Cup lucano, invece, il silenzio continua. Divenendo, col passare dei giorni, dei mesi e degli anni, perfino assordante. Tonia rimane in lista d’attesa. Aspettando di vedere fino a che punto, un paziente, sia pur per un intervento molto comune, possa rimanere ad attendere la fatidica chiamata.

Siamo ormai ad oggi. Anzi a 15 giorni fa, quando un operatore ospedaliero materano le telefona, dicendole che la sua attesa pre-operatora era terminata, e che un posto si era liberato. La signora trasale per la notizia. Anzi, chiede spiegazioni. E tra la sorpresa generale, dello stesso telefonista, svela che l’intervento era già stato effettuato, con successo, ma nel 2013. Altrove. Visto che aspettare la chiamata, avvenuta dopo circa sei anni dal nosocomio di Matera, le avrebbe sicuramente provocato complicazioni di salute. «Per fortuna – aggiunge Tonia – siamo qui a parlarne in tutta serenità. Sia pur con qualche naturale sconcerto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie