Giovedì 23 Settembre 2021 | 02:52

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Operazione della Polizia

Matera, lite dopo incidente
arrestati due fratelli

Dopo l'urto si erano inizialmente messi d'accordo con la controparte poi dal carrozziere è scoppiato il litigio: picchiato l'altro automobilista

Falsi incidenti, 13 condanneanche un avvocato e un medico

foto incidente (archivio)

Due fratelli, di 47 e 42 anni, sono stati arrestati dalla Polizia a Matera - uno è ai domiciliari, l'altro in carcere - con l’accusa di concorso in violenza privata e lesioni volontarie. Uno dei due, quello che si trova in carcere, è accusato anche di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La vicenda - secondo quanto reso noto oggi, in questura, in un incontro con i giornalisti - è cominciata nel luglio dello scorso anno, quando il padre dei due fratelli ebbe un incidente stradale. L’autista dell’altra auto fu invitato a rivolgersi ad un carrozziere di fiducia per la riparazione dei danni ma, nell’officina, un diverbio fra le parti si concluse con i due fratelli che aggredirono l’uomo che aveva urtato l’auto del loro padre. L’uomo riportò lesioni guaribili in una settimana.

Le indagini delle Polizia - coordinate dal pm di Matera, Anna Franca Ventricelli - hanno portato all’arresto dei due, disposto dal gip presso il Tribunale, Angela Rosa Nettis: in casa dell’uomo finito in carcere gli agenti hanno trovato quattro panetti di hascisc per un peso complessivo di 385 grammi (che avrebbero fruttato sul mercato circa quattromila euro). Il carrozziere che assistette all’aggressione e non intervenne è stato denunciato in stato di libertà per favoreggiamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie