La spadista azzurra Rossella Fiamingo

La spadista azzurra Rossella Fiamingo (foto d'Archivio)

SPORT

Mondiali di Atletica e Scherma 2022: il racconto del 18 luglio 2022

Tutti gli appuntamenti in programma lunedì 18 luglio 2022 dei Mondiali di Atletica e Scherma 2022.

18 Luglio 2022

Redazione online

Mondiali di Scherma: bronzo Fiamingo, è prima medaglia Italia

E' di bronzo la prima medaglia per l'Italia ai Mondiali di scherma in corso al Cairo: la spadista azzurra Rossella Fiamingo è stata sconfitta in semifinale dalla tedesca Alexandra Ndolo col punteggio di 15-10. Per il regolamento del torneo, la 31enne siciliana sarà comunque sul terzo gradino del podio, non essendo prevista, come invece alle Olimpiadi, una finalina per il bronzo.

Scherma: tappa al Cairo per la «Bellezza in un gesto»

In occasione dei mondiali del Cairo, ha fatto tappa nella capitale egiziana l’iniziativa dal titolo «la Bellezza in in Gesto». Frutto di un’intesa tra la Federazione italiana di scherma (Fis) e il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, la manifestazione itinerante «punta ad accrescere l’immagine dell’Italia attraverso la scherma promuovendo i valori etici e sociali» di questo sport e del Paese sempre sostenendo le produzioni d’eccellenza italiane e il turismo attraverso «eventi speciali», come ha sintetizzato l’Ambasciatore d’Italia al Cairo, Michele Quaroni.

Due tappe analoghe si erano svolte a maggio ad Hammamet e Madrid ed erano state incentrate rispettivamente sul «ruolo della donna nello sport» nella città tunisina e sui «corretti stili di vita» nella capitale spagnola, come ha ricordato parlando all’evento il presidente della Federazione italiana scherma, Paolo Azzi. «Si tratta di temi che sono in linea con l'Agenda 2030 delle Nazioni unite» e con le linee-guida di quella «2020+5 del Cio», ha sottolineato Azzi.

La serata cairota, svoltasi nel giardino di un grande hotel e organizzata dall’Ambasciata d’Italia assieme alla Fis, ha incluso un breve seminario concepito per sottolineare fra l'altro «l'importanza del 'technology training'» e il «valore aggiunto delle attrezzature sportive tecnologicamente avanzate», ha evidenziato Quaroni nel suo indirizzo di saluto.

Oltre a un’abbondanza di immagini promozionali su maxischermi, c'è stata anche una presentazione di attrezzature sportive d’avanguardia di Technogym, gruppo italiano leader mondiale del settore.

Il seminario era chiamato a discutere «l'importanza di assistere gli atleti nello sviluppare una «doppia carriera», consentendo loro di seguire corsi universitari su «piattaforme di e-learning», ha premesso Quaroni. A questo proposito il Vice Presidente dell’Università Cusano, Stefano Ranucci, ha ricordato che «purtroppo la percentuale di atleti professionisti che termina il percorso universitario non raggiunge neanche lo 0,5%», un dato che lo studio a distanza può migliorare.

Alla manifestazione hanno partecipato anche il ministro dello Sport egiziano, Ashraf Sobhy, e il presidente della Federazione internazionale della scherma Emmanuel Katsiadakis, che assieme a Quaroni e Azzi hanno ammirato una mostra di alcune delle "immagini più evocative» della nazionale italiana colte dal fotografo Augusto Pizzi «in giro per il mondo», con speciale attenzione «ai nostri atleti paralimpici e ovviamente alla nostra icona della scherma, Bebe Vio», come sottolineato dall’Ambasciatore.


Mondiali di Atletica: oro maratona donne all'etiope Gebreslase

L’etiope Gotytom Gebreslase ha vinto la medaglia d’oro nella maratona femminile ai Mondiali di atletica leggera in corso a Eugene, in Oregon. Con il tempo di 2h18'11», ha preceduto la keniana Judith Jeptum Korir e l'israeliana Lonah Chemtai Salpeter. L’Etiopia conferma così il suo primato nella prova sui 42 chilometri all’indomani del successo di Tamirat Tola nella gara maschile.

Mondiali di Scherma: Fiamingo in semifinale spada, è a medaglia

Prima medaglia per l’Italia ai Mondiali di scherma in corso al Cairo: Rossella Fiamingo ha raggiunto le semifinale nella spada femminile, assicurandosi almeno il bronzo. La siciliana dei Carabinieri dovrà vedersela con la tedesca Alexandra Ndolo per l’accesso alla finale.

Fiamingo ha vinto il primo assalto 15-6 contro la dominicana Violeta Ramirez Peguero e poi l’ucraina Vlada Kharkova (15-9). Nei 16 successo alla priorità 15-14 contro la francese Auriane Mallo, mentre la certezza della medaglia è arrivata con la vittoria 15-11 sull'estone Nelli Differt. E’ uscita ai quarti Mara Navarria, eliminata nel giorno del suo 37esimo compleanno dalla portacolori di Hong Kong Man Wai Vivian Kong. Stop nei 16 per Federica Isola e nel tabellone dei 32 per Alberta Santuccio. Nella sciabola maschile i migliori azzurri sono stati Pietro Torre e Luigi Samele, giunti fino ai quarti.


Mondiali di Atletica: delude Ponzio, tripletta Giamaica nei 100 donne

Niente da fare per Nick Ponzio ai Mondiali di atletica a Eugene negli Stati Uniti. L’azzurro non riesce a bissare i lanci di sabato e chiude al 9° posto la finale di getto del peso: l’italoamericano ha fallito la qualificazione terminando la propria prova con un best di 20,81 mentri fatto segnare nel 2° lancio. Un risultato che comunque fa ben sperare l’italiano in vista dei prossimi Europei, in cui potrà ambire a una medaglia. Tripletta Giamaica nei 100 metri femminili: Shelly-Ann Fraser Pryce domina la finale dei 100 metri donne i 10''67, precedendo le connazionali Jackson in 10″73 e Thompson Herah con 10″81. Per la Fraser si tratta del quinto titolo iridato nella gara regina, tredici anni dopo il primo centrato a Berlino 2009. Nel peso gli statunitensi portano a casa l’ennesimo successo e la seconda tripletta dei campionati, dopo l’1-2-3 dei 100 metri. Ryan Crouser (22,94) fa suo il titolo iridato, interrompendo la maledizione che lo voleva sempre battuto ai Mondiali, anche se Joe Kovacs, campione a Doha tre anni fa e qui argento (22,89) lo costringe alla rincorsa dopo il sorpasso del quinto turno; il bronzo finisce al collo di Josh Awotunde (22,29).

Finale palpitante nei 110 ostacoli: lo squadrone USA che perde prima per squalifica (contestata) Devon Allen, con un tempo di reazione di un solo millesimo di secondo inferiore al limite fissato per le false partenze (0.099), e poi piazza l’uno-due con Grant Holloway (13.03, +1.2) e Trey Cunningham (13.08). Bronzo allo spagnolo Asier Martinez (13.17). Tornando ai 100 metri donne l’azzurra Zaynab Dosso conclude il suo viaggio mondiale, come ampiamente prevedibile, nelle semifinali iridate. Il suo 11.28 (+0.4), due centesimi in più rispetto al crono della batteria, vale il settimo posto parziale, in una prova letteralmente dominata da Shelly-Ann Fraser-Pryce, prima sul traguardo in 10.93 (con una corsa simile più ad un allungo che ad una semifinale iridata). La Dosso può guardare con fiducia al futuro, anche a quello prossimo, ai Campionati Europei di Monaco, dove andrà a caccia di un posto in finale. Domani sera (per l’Italia, nella notte tra lunedì e martedì, alle 2.45) la finale dell’alto uomini con Gianmarco Tamberi, quella dei 3000 siepi con Ahmed Abdelwahed, e gli esordi di Filippo Tortu, Fausto Desalu e Dalia Kaddari nei 200 metri, e Daisy Osakue nel lancio del disco.


Mondiali di Scherma: Ct Spada, c'è sempre grande ambizione

«La scherma italiana arriva sempre con una grande ambizione»: lo ha sottolineato Dario Chiadò, Commissario tecnico della nazionale di spada, riferendosi ai campionati mondiali in corso al Cairo.

«La nostra storia e la nostra tradizione parlano chiaramente per noi», ha aggiunto rispondendo ieri sera a domande dell’Ansa a margine dell’evento promozionale della scherma e dell’Italia dal titolo «La Bellezza in un gesto»..

Nel riferirsi all’edizione di Antalya del mese scorso, Chiadò ha ricordato che «usciamo da un Europeo dove abbiamo preso 14 medaglie», «record assoluto» per la Nazionale azzurra che non era mai arrivata a questi numeri nella storia delle sue partecipazioni alla rassegna continentale: «ciò vuol dire che si sta andando nella giusta direzione» e che «arriviamo qui con tutta l’intenzione di fare un buon mondiale».


Mondiali di Scherma: Azzi, tutti qualificati è buona partenza

La «buona partenza» dell’Italia ai Campionati mondiali di scherma del Cairo, dove si presenta con una squadra «in parte rinnovata» e forte dell’ottimo risultato degli Europei di Antalya, è stata sottolineata dal presidente della Federazione nazionale, Paolo Azzi.

«L'importante è che abbiamo qualificato tutti quei pochi ragazzi che non erano già nel tabellone principale. E’ una buona partenza», ha detto Azzi ieri sera rispondendo a domande dell’Ansa al Cairo a margine dell’evento promozionale della scherma e dell’Italia dal titolo «La Bellezza in un gesto».

«Abbiamo una squadra in parte rinnovata, tutte le specialità sono dei cantieri aperti», ha notato il presidente della Federazione Italiana Scherma aggiungendo che si tratta del «percorso è per arrivare a Parigi» e alle sue olimpiadi del 2024.

«Abbiamo avuto ottimi riscontri agli Europei di Antalya», ha detto Azzi rispondendo a una domanda sulle aspettative dell’Italia per questi mondiali: «al di là di fare il conto di tutte le medaglie», l’"importante è essere competitivi in tutte le specialità e il fatto che i ragazzi abbiano approcciato la gara con l’atteggiamento giusto. Poi faremo i conti», ha aggiunto sottolineando che comunque «c'é entusiasmo».


Mondiali di Atletica: per Fraser-Pryce 5/o primato dei 100 m.

Shelly-Ann Fraser-Pryce, due volte campionessa olimpica e quattro volte campionessa mondiale dei 100 metri piani, nonché campionessa mondiale dei 200 metri piani a Mosca 2013, ha vinto il suo quinto titolo mondiale dei 100 metri a Eugene, in Oregon, guidando una pioggia di medaglie tutta giamaicana.

Fraser-Pryce ha vinto con un tempo record di 10,67 secondi. La connazionale Shericka Jackson ha vinto l’argento con un record personale di 10,73 secondi, con la quattro volte campionessa olimpica dello sprint Elaine Thompson-Herah che ha rivendicato il bronzo (10,81).


Mondiali di Atletica: Holloway oro nei 110 metri a ostacoli

L’americano Grant Holloway ha ottenuto l’oro mondiale nei 110 metri a ostacoli dopo una corsa privata all’ultimo minuto dell’infortunato campione olimpico in carica, il giamaicano Hansle Parchment a Eugene, nell’Oregon.

Holloway, 24 anni, ha vinto in 13.03 davanti a un altro americano, Trey Cunningham (13.08). Pochi minuti prima, Parchment si era infortunato sulla pista di Hayward Field negli ultimi istanti di preparazione prima della partenza, superando un ostacolo.

Un altro dei favoriti per l’oro, l’americano Devon Allen, miglior interprete mondiale della stagione (12.84), è stato squalificato per falsa partenza. La strada era quindi spianata per Holloway, che ha portato agli Stati Uniti un sesto titolo mondiale nella seconda giornata di gare. L’ostacolista americano aveva già fatto segnare il miglior tempo nei playoff il giorno prima e poco prima in semifinale. Medaglia di bronzo l'inaspettato spagnolo Asier Martinez (13.17).


Mondiali di Atletica: Thompson-Herah prima in semifinali 100 m.

La due volte campionessa olimpica dei 100 e dei 200 metri Elaine Thompson-Herah è stata la più veloce nelle semifinali dei 100 metri, facendo segnare 10,82 secondi, ai Campionati mondiali di atletica leggera di Eugene, in Oregon, dove è prevista una sfida tutta giamaicana nella finale di domenica.

Thompson-Herah ha battuto l’ivoriana Marie-Josée Ta Lou (10.87). Nella prima semifinale la connazionale giamaicana Shericka Jackson ha vinto in 10 sec 84 davanti alla britannica Dina Asher-Smith (10.89), vicecampionessa del mondo uscente e autrice del miglior tempo della serie del giorno prima. Nella terza semifinale, Shelly-Ann Fraser-Pryce, questa volta con lunghi capelli gialloverdi nei colori della Giamaica, ha vinto in 10 sec 93. Fraser-Pryce detiene la miglior prestazione al mondo della stagione in 10 sec 67 La finale è in programma per domenica alle 19:50 ora locale (4.50 in Italia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marchio e contenuto di questo sito sono di interesse storico ai sensi del D. Lgs 42/2004 (decreto Soprintendenza archivistica e Bibliografica Puglia 18 settembre 2020)
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725
TORNA SU