Sabato 19 Gennaio 2019 | 06:22

LETTERE ALLA GAZZETTA

Serve una targa su ogni albero ornamentale

Un lettore di Monopoli ha denunciato lo scempio in atto nella sua città, con la sostituzione dei pini con i bagolari, essenze botaniche australiane. A me non risulta che i bagolari siano di origine australiana, ma soltanto e da sempre di origine mediterranea. Forse il nostro lettore è stato tratto in inganno dal nome latino «celtis australis», il cui termine «australis» ha il significato di meridionale .
Colgo l’occasione per comunicare che nella mia città di Bari sono stati messi a dimora alcuni alberi di origine australiana, fra cui il «Brachychiton», ricco di foglie per tutto l’anno . Questi alberi trovansi in via Napoli, dopo l’incrocio con via Brigata Regina verso nord, mentre alcuni esemplari trovansi in via Campione, in via Saverio Nitti angolo via Papa Giovanni XXIII e a fianco dell’ingresso posteriore dell’istituto scolastico «Marconi». Non sarebbe preferibile che i Comuni provvedano a fissare ad ogni nuovo albero ornamentale una targa con il nome della pianta, eliminando i costi con la pubblicità di qualche operatore economico?

Michele Anaclerio (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400