Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 23:30

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il leader leghista e la fascinosa candidatura grillina

È scontro aperto fra il leader del Carroccio e Silvio Berlusconi. L’ex premier ha imposto dall’alto, come candidato sindaco alle prossime amministrative di Roma, Guido Bertolaso. Ma l’ex capo della Protezione civile non convince affatto il segretario leghista. Bertolaso, infatti, ha avuto l’imprudenza e l’impudenza di sostenere: “I Rom sono una categoria vessata”. Un’affermazione troppo forte e stridente per la cultura ristretta di Matteo padano, che ha avanzato la sua preferenza choc.
Lui è politicamente innamorato della giovane brillante avvocatessa Virginia Raggi, in corsa nella Capitale per il Movimento Cinque Stelle: “Quella sì che sarebbe la candidata giusta per il centrodestra a Roma”. Salvini l’ha vista a “Porta a Porta”, nel salotto buono di Bruno Vespa, è rimasto folgorato, ha apprezzato il look sexy e total black della donna, l’eloquio spedito, incisivo.
Ma la Raggi ha entusiasmato Matteo soprattutto perché, con tono deciso e demagogico, anche lei, a proposito dei Rom, ha ripetuto l’abusato leitmotiv: "Non è accettabile mantenere persone che possono lavorare”. Si sa, da Le Pen in giù, il populismo radicale affascina il celodurista Salvini.

Marcello Buttazzo, Lequile (Lecce)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400