Lunedì 21 Gennaio 2019 | 12:20

LETTERE ALLA GAZZETTA

Le persone non sono numeri o esuberi

La signora Fornero, a suo tempo, decise un “martirio” per i lavoratori italiani. La sua decisione di innalzare l’età pensionistica è stata dura da accettare, ma per salvare i debiti della politica italiana e pagare i vergognosi vitalizi dei parlamentari, gli operai si sono resi disponibili a sacrificarsi per il bene del Paese. Molti parlamentari non sanno cosa sia la fatica fisica, ma uno sforzo per comprendere le situazioni lavorative degli italiani dovrebbero farlo! Ci sono persone che stanno pagando con la vita le loro decisioni. Ciò dovrebbe scuotere le coscienze dei nostri rappresentanti in Parlamento e responsabilizzarli al massimo ogni volta che prendono una decisione. Le persone non sono numeri o “eccessi”, hanno una dignità e, soprattutto, una famiglia.

Lorenzo Grande, Polignano a Mare (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400