Lunedì 21 Gennaio 2019 | 19:36

LETTERE AL DIRETTORE

I vecchi non rubino il lavoro ai più giovani

E' notorio che l'attività intellettiva per l'uomo raggiunge i massimi livelli dai 40 ai 60 anni.
Ebbene queste risorse non vengono mai prese in considerazione per l'ingerenza dei politici che spudoratamente elargiscono i posti di potere a coloro che li appoggiano in campagna elettorale o sono certi che opereranno seguendo le loro direttive e i loro tornaconti.
Questo sistema immorale, di tipo mafioso e massonico è un vero e proprio delitto perpetrato nei confronti della generazione emergente e delle risorse umane, che abbondano nella nostra nazione. Il pensionato deve godersi in pace la sua pensione e dare spazio ai giovani.
I vecchi possono dare consigli, ma non devono rubare il lavoro ai giovani. Questo sia ben chiaro!

Biagio Sannicandro (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400