Giovedì 24 Gennaio 2019 | 05:24

LETTERE AL DIRETTORE

Diciamo basta alla cultura contro le donne

La violenza sessista accaduta di recente la notte di Capodanno a Colonia ed in altre città europee va' letta nella sua giusta dimensione.
Non bisogna liquidarla come la solita e scontata violenza sulle donne;quindi, quasi giustificarla con la considerazione che simili episodi, sia pure singoli, avvengono regolarmente di continuo a danno di donne inermi.
No! questa volta si tratta di altro! Noi, donne cattoliche, facciamo appello ai politici, perchè rispondano con fermezza a questo vero e proprio assalto alla cultura dell'occidente, che si fonda sui principi cristiani di uguaglianza e dignità di ogni essere umano.
Occorre essere determinati nella difesa dei diritti acquisiti dalle donne , in anni di lotte, che le hano viste unite, a prescindere dal credo politico.
Ricordo le battaglie congiunte dell'UDI edl CIF, nel dopoguerra, l'attività incessante per la promozione delle donne all' impegno civile e politico.
Noi, donne del Centro Italiano Femminile di Bari, chiediamo di fermare l'arroganza di una cultura che riduce la donna ad un essere inferiore, contraria non solo ai principi cristiani, ma al sentimento di rispetto di ogni esere umano, scritto nel diritto naturale, patrimonio dell'umanità intera.

Maria Simini Caferra (Presidente CIF Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400