Martedì 17 Settembre 2019 | 10:27

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 
In via vecchia carmiano
Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio, Bari-Reggina:

Calcio, Bari-Reggina: finisce 1-1. Gol di Sabbione

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

 
LecceOperazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 

i più letti

copertino

Baby vandali nel centro storico
danni alle case e insulti ai passanti

I carabinieri individuano gli autori, presto saranno allertate le famiglie

Baby vandali nel centro storico danni alle case e insulti ai passanti

Giovanni Greco

COPERTINO - Adolescenti “in libera uscita” si divertono a infastidire i passanti e a danneggiare infissi e vetrate nel centro storico di Copertino. L’intervento dei carabinieri e le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza hanno consentito di individuare gli autori e presto i genitori saranno chiamati a rispondere dei danni arrecati. Da alcune indiscrezioni molti di questi ragazzi provengono da famiglie perbene, ignare degli eccessi dei propri figli.

E’ accaduto nella tarda serata di sabato scorso, lungo le vie Bologna e Malta, arterie del centro antico che frotte composte perlopiù di adolescenti hanno elevato a luoghi di ritrovo del sabato sera. Luoghi che non vengono scelti a caso giacché risultano al riparo da sguardi indiscreti e frequentati da pochi passanti che soltanto per essersi trovati di passaggio finiscono bersagliati da insulti ingiustificati. Figli della noia, insomma, che scelgono di sfogare gli istinti propri dell’età in maniera incontrollata e violenta, illudendosi di farla franca. Sulla vicenda è intervenuto il sindaco, Sandrina Schito, che attraverso la sua pagina Fb ha lanciato un appello alle famiglie di questi adolescenti. «Essere genitori significa stare accanto ai figli, guidarli e responsabilizzarli» - esordisce il sindaco. «Ancora una volta - spiega - in via Bologna e via Malta la sera di sabato scorso, gruppi di ragazzi, la maggior parte minorenni, si sono divertiti a infastidire i passanti e a danneggiare porte, finestre e vetrate delle stesse vie. Diviene ormai necessario che i genitori intervengano a monitorare questo che sta diventando, da fenomeno sporadico consuetudine pericolosa. Facciamo appello alle famiglie perché possano loro stesse prendere i dovuti provvedimenti, prima che la situazione assuma contorni diversi. Dispiace che i momenti di aggregazione possano trasformarsi in occasioni che degenerano».

Quindi, lancia l’appello a fare rete «per arginare una deriva pericolosa». Immediate le reazioni positive sui social. «Con i giovani non possiamo fallire», scrive una giovane mamma. Ad un’altra internauta il tema appare complesso. «I genitori - scrive - sono così stanchi da non aver voglia neanche di ascoltare se il figlio ha fatto o detto qualcosa. Il problema c’è, pochi lo vedono e quando si cerca di evidenziarlo passi per la moralista di turno». Un’altra mamma ritiene che non mancano luoghi sani di aggregazione. «Diciamo - aggiunge - che ci sono genitori un po’ distratti. Come si può consentire a un figlio di rimanere fuori casa in orari in cui la famiglia dovrebbe stare insieme?». «È giusto - aggiunge un altro cittadino - che i genitori paghino i danni e che sappiano quello che fanno i figli quando escono la sera».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie