Venerdì 17 Settembre 2021 | 22:22

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Spiaggia del Conte

Porto Cesareo, sigilli
al lido dell'ex senatore

Concessione illegittima, sotto accusa in 5: tra loro c'è Antonio Gaglione

Porto Cesareo, sigillial lido dell'ex senatore

PORTO CESAREO - Il lido «Spiaggia del Conte» finisce sotto sequestro perché la concessione è ritenuta illegittima e cinque persone, tra cui l’ex senatore Antonio Gaglione, sono finite sotto inchiesta. Ad apporre i sigilli alla struttura, per un sospetto abusivismo edilizio, sono stati i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Campi Salentina, che hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo firmato dal giudice per le indagini preliminari Cinzia Vergine. L’area interessata si estende su circa 1600 metri quadrati fronte mare.
Lo stabilimento balneare che sorge accanto alle dune di Punta Prosciutto, in una zona vincolata, sarebbe nato in barba alla legge, per di più “invadendo” un’altra zona già data in concessione.
Alla società “La Duna” titolare dello stabilimento, di cui fanno parte come soci l’ex senatore e cardiologo Antonio Gaglione, Giovanni D’Alessandro, Bartolomeo Lofano e Ruggero De Bartolomeo, tutti indagati insieme al responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, l’ingegnere Paolo Stefanelli, viene contestato di avere in mano una concessione demaniale illegittima, rilasciata nel giugno 2016 in un’area perimetrata del Piano paesaggistico territoriale tematico della Regione Puglia per rispetto dei boschi, ottenuta non con un concorso pubblico ma attraverso una procedura di “rende noto”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie