Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 23:57

NEWS DALLA SEZIONE

A Guangzhou
«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 
L'incidente
Scontro sulla statale 275, muore58enne, coppia salvata dal rogo

Scontro sulla statale 275, muore
58enne, coppia salvata dal rogo

 
Nel leccese
Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

 
Nel leccese
Investito dalla nipote che giocava a guidare la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

Investito dalla nipote che guidava la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

 

Tra Presicce e Alessano

Vasto incendio nel parco
fiamme lambiscono le case

distrutti circa cinquanta alberi di ulivo

Vasto incendio nel parco fiamme lambiscono le case

PIERANGELO TEMPESTA

Domenica rovente in tutto il Sud Salento. E non solo per le alte temperature, che faranno ricordare questa giornata come una delle più calde di questa estate, ma anche per i numerosi incendi che hanno interessato campagne e aree protette. In fiamme sono andati uliveti e zone di macchia mediterranea. A rischio anche diverse abitazioni. Vigili del fuoco e volontari sono stati impegnati con decine di uomini per fronteggiare l’emergenza.

L’episodio più preoccupante si è verificato a Lido Marini, a ridosso della strada per Presicce, nel territorio del parco naturale “Litorale di Ugento”. Le fiamme sono scoppiate nel primo pomeriggio e hanno interessato circa quattro ettari di macchia mediterranea e sterpaglia. Il fuoco ha anche lambito due abitazioni, arrivando a toccarne le recinzioni. Non si è reso necessario evacuarle, ma i residenti sono comunque usciti fuori in preda al timore che il fuoco potesse raggiungere gli appartamenti. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Ugento (poi supportati da quelli del Comando provinciale di Lecce) e i volontari della protezione civile di Ugento e Acquarica del Capo, che hanno domato le fiamme e messo in sicurezza le abitazioni. Il rogo è stato bloccato a pochi metri da una vasta pineta. In un primo momento, considerata la vastità dell’area interessata dalle fiamme, sembrava fosse necessario l’intervento di mezzi aerei. Poi, però, gli operatori sono riusciti a domare il fuoco da terra.

In mattinata, invece, sulla strada che collega Presicce ad Alessano, poco prima del passaggio a livello, sono andati distrutti alcuni uliveti, per un totale di circa cinquanta alberi vecchi e di nuova piantumazione. Il fuoco si è propagato da un terreno all’altro, complice anche il vento, riducendo così in cenere le piante.

Ulivi a fuoco anche sulla Taurisano - Acquarica del Capo: sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Ugento, che però non hanno potuto fare nulla per salvare le piante. Il loro intervento è stato finalizzato a evitare che le fiamme si propagassero ai terreni vicini.

I vigili del fuoco di Tricase, invece, sono intervenuti in un terreno nelle campagne di Morciano di Leuca ricoperto di sterpaglie. Un intervento, questo, reso difficoltoso dalla presenza di residui di fuochi artificiali che, con le fiamme, avrebbero potuto esplodere.

Infine, alla periferia di Presicce, nei pressi del campo sportivo, nel tardo pomeriggio un incendio di un albero e di sterpaglie ha rischiato di propagarsi al piccolo bosco che sorge alla periferia del paese. Il Comune ha fatto intervenire un’autobotte per spegnere le fiamme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400