Venerdì 20 Settembre 2019 | 13:55

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiOperazione Ps e vigili
Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

 
TarantoCosimo Stano
Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 
BariNegli ospedali
Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

 
FoggiaIn via Bagnante
Foggia maxi rissa in centro con mazze e spranghe: sette arresti e due feriti

Foggia maxi rissa in centro con mazze e spranghe: sette arresti e due feriti

 
PotenzaIspettorato
Lavoro nero, controlli nel Metapontino: trovati 11 «irregolari»

Lavoro nero, controlli nel Metapontino: trovati 11 «irregolari»

 
LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 

i più letti

Lecce

Isabella Ferrari
sul palcoscenico
del Cinema europeo

Isabella Ferrari  sul palcoscenico  del Cinema europeo

Isabella Ferrari

LECCE - Penultima giornata a Lecce con il Festival del Cinema Europeo. Oggi è il giorno dedicato a Isabella Ferrari, che riceverà l’Ulivo d’Oro alla carriera alle 20 nella Multisala Massimo in un incontro condotto da Laura Delli Colli. Seguirà la proiezione di «Amatemi». Curiosità e sorrisi ieri al suo arrivo al Risorgimento con Carlo Verdone, entrambi accolti dal direttore Giuseppe Mariano. Con l’attore e regista romano c’era il fratello Luca e ci sarà anche Silvia. In attesa della consegna del Premio Verdone, intitolato al padre Mario, che avverrà domani, oggi alle 15 nel castello di Carlo V sarà presentato in anteprima il libro «Carlo Verdone» di GianLorenzo Franzì (Città del Sole, 2017), che inaugura la collana I grandi registi.

Ceylan e Maselli È stata una giornata intensa quella di ieri, con la masterclass di Nuri Bilge Ceylan, introdotto dal connazionale regista Ferzan Ozpetek - e l’incontro con Francesco «Citto» Maselli (servizio nella pagina nazionale degli Spettacoli), entrambi Ulivo d’Oro alla carriera. Maselli, «regista militante» è stato protagonista di un incontro moderato da Bruno Torri. Come farebbe oggi Maselli un film sulla sinistra italiana? «Ne ho già fatto uno, Le ombre rosse - ha risposto -, un film molto drammatico, dove c’è un senso di disfacimento, salvo il finale. Penso che il futuro della sinistra ci potrà essere se ci sarà l’intelligenza di lavorare alla costruzione di un partito». In molti suoi film «Citto» ha puntato l’indice verso la borghesia ora ciò che non apprezza è l’antipolitica, «tutto quel senso comune legato al M5S, che trovo molto contraddittorio, magari sarà il tema del mio prossimo film». Maselli e il cinema femminile. «Negli “Sbandati” - ha osservato - Lucia Bosè recita in un modo straordinario. Quando il film fu proiettato alla Mostra del Cinema di Venezia, durante il primo piano a Lucia nel finale del film, ci fu un applauso folgorante. Tuttavia la Bosè non era un’attrice vera e propria, anche se aveva una travolgente presenza e una forte comunicatività. Valeria Golino, invece, aveva un temperamento di partenza che era travolgente. Un’altra attrice di prim’ordine è stata Nastassja Kinski; e poi Virna Lisi che ho scoperto ne “La donna del giorno”». Dopo aver ricordato con orgoglio il compianto Tomas Milian, ha confessato che in un suo prossimo film gli piacerebbe lavorare con Sergio Castellitto.

Il programma odierno Proseguono le visioni dei film in gara per l’Ulivo d’Oro e per gli altri premi, oltre agli omaggi ad Agnieszka Holland, a Stephen Frears, a Maselli e Ceylan.

Cinema e realtà Proiezione di «Da pari a pari. Le prime donne al voto nel Salento» di Corrado Punzi, presentato in anteprima nazionale alle 18 in sala 3. Il film - prodotto da Arci Lecce - racconta il referendum per scegliere tra Repubblica e Monarchia, quando le donne italiane votarono per la prima volta, ponendo l’attenzione sul percorso di emancipazione femminile e sociale delle salentine. In questa ricostruzione Luciana Castellina e lo storico Salvatore Coppola, figlio di una delle intervistate, ripercorrono le storie che tracciano l’immagine della donna salentina, tra tradizione e progresso. A seguire incontro con il regista, conduce Castellina e visione del corto «Cosa faccio nella vita?» (Italia, 2017) di Manuel De Pandis, Fabio Fusillo, Giovanni Sfarra, un ritratto di tre ragazzi dei quartieri popolari di Lecce, realizzato dalla Scuola Nazionale di Cinema-sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie